Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Indagine sul capo dell'aviazione Fuga di notizie, archiviazione per Schellenberg

blattmann

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Scagionato Schellenberg

Il contestato sistema di difesa contraerea Bodluv, accantonato nella scorsa primavera dal consigliere federale Guy Parmelin, è stato al centro di un’inchiesta su una presunta fuga di notizie ordinata dal capo dell’esercito André Blattmann che ha coinvolto il responsabile delle Forze aeree Aldo Schellenberg.

L’indagine partita il mese d’aprile, secondo quanto hanno rivelato le testate Tages-Anzeiger e Bund, non avrebbe però accertato alcuna violazione del segreto d’ufficio, come era stato invece paventato in un primo momento.

La vicenda istruttoria non è comunque stata del tutto lineare. Il 15 aprile André Blattmann aveva chiesto alla Procura militare di avviare un'assunzione preliminare di prove contro ignoti in relazione a una presunta trasmissione, non conforme alle prescrizioni, di informazioni ottenute in ragione della carica. L’inchiesta approfondita che ne è seguita, secondo quanto ha precisato oggi il portavoce della giustizia militare Tobias Kühne, non ha però evidenziato alcuna violazione rilevante in merito.

Ma a riaprire il caso è intervenuta l’audizione resa in giugno da una persona, la cui identità non viene rivelata, nella quale veniva chiamato in causa il capo delle Forze aeree che avrebbe riferito informazioni confidenziali a soggetti non autorizzati. Per questo motivo André Blattmann aveva chiesto un’ulteriore verifica nei riguardi del suo stretto collaboratore.

Ma proprio ieri, sempre secondo quanto segnalato dal portavoce, sono stati presentati i risultati preliminari dell’indagine che hanno escluso condotte penalmente rilevanti da parte di militari. E a questo punto André Blattmann, che dal primo gennaio sarà sostituito da Philippe Rebord alla testa dell'esercito svizzero, ha deciso di archiviare l’inchiesta.   

tvsvizzera/spal in collaborazione con RSI

×