Navigation

Frankie Hi-nrg: "Confermo: questa è l'Expo dei soldi"

Intervista esclusiva al rapper italiano, testimonial dimissionario dell'Esposizione universale

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 febbraio 2015 - 12:20

Il rapper Frankie Hi-nrg si presenta davanti alla telecamera dopo la bufera scatenata sui media per la sua disdetta da 'ambassador' di Expo 2015. "Sono stato intervistato sul tema Expo, ho firmato una liberatoria in cui acconsentivo a pubblicizzare le frasi a favore di Expo e poi mi sono ritrovato ambassador, quasi senza accorgermene".

Francesco Di Gesù, insomma, le canta chiare e parla di un dissenso nei confronti dell'Esposizione Universale allestita come "un'enorme sagra delle multinazionali, con il solo fine di staccare biglietti e fare soldi".

L'artista ha poi fatto ironia sul suo ruolo di quasi involontario... volontario della manifestazione dichiarando ad alaNEWS di aver avuto questo compito, "ma senza avere il tablet e la divisa". Messaggio chiaro a Expo stessa che lo aveva duramente attaccato per essersi eretto a baluardo contro il "lavoro gratis" dei volontari della manifestazione.

Il pensiero finale è comunque speranzoso: "Non boicotterò, ma spero che l'Expo possa ancora diventare un'occasione per dare voce a chi non ce l'ha".

alaNEWS

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.