La televisione svizzera per l’Italia

Herzog & de Meuron agli onori alla Royal Academy of Arts di Londra

due uomini
Jacques Herzog, a destra, e Pierre de Meuron, a sinistra, durante la consegna dei premi Swiss Award a Zurigo nel 2009. Keystone / Walter Bieri

I due architetti svizzeri sono protagonisti di una mostra nella celebre istituzione londinese, che può essere visitata fino al 15 ottobre prossimo.

Quattrocento oggetti diversi – tra modelli, materiali, stampe e fotografie – per scoprire il dietro le quinte di uno degli studi di architettura più rinomati al mondo.

È la retrospettiva inaugurata tre giorni fa alla Royal Academy of Arts di Londra dedicata al genio di Herzog & de Meuron.

Contenuto esterno

Dallo Stadio nazionale di Pechino all’Allianz Arena di Monaco di Baviera, passando per la Tate Modern di Londra e la Feltrinelli Porta Volta di Milano: i due architetti di Basilea hanno firmato alcune degli edifici più emblematici di questi ultimi 40 anni.

Un’opera – quella dei vincitori del Premio Pritzker 2001 – che non può essere catalogata in una precisa corrente: “È questo senso di apertura, di possibilità, che caratterizza il loro lavoro: non sai mai cosa aspettarti, ogni progetto si rivela diverso – afferma alla Radiotelevisione svizzera RSI Vicky Richardoson, curatrice della mostra. L’inizio è sempre un foglio di carta bianco, non partono mai da un’idea preconcetta. E sviluppano la loro visione osservando il mondo, tenendo conto delle esigenze del cliente e delle persone che useranno l’edificio”.

Fondato a Basilea nel 1978, lo studio di architettura Herzog & de Meuron oggi è composto da un team internazionale di 600 collaboratori, impiegati non solo in Europa ma anche in Asia e in America.

Attualità

Il primo ministro britannico Rishi Sunak.

Altri sviluppi

Regno Unito al voto il prossimo 4 luglio

Questo contenuto è stato pubblicato al La convocazione è anticipata così di circa 6 mesi rispetto alla scadenza naturale della legislatura.

Di più Regno Unito al voto il prossimo 4 luglio
Un neonato accudito dal padre.

Altri sviluppi

Il congedo parentale a Ginevra dovrà attendere

Questo contenuto è stato pubblicato al Il progetto da 24 settimane accolto dal popolo ginevrino non può entrare per ora in vigore: è incompatibile con il diritto federale.

Di più Il congedo parentale a Ginevra dovrà attendere
Bandiera palestinese.

Altri sviluppi

Spagna, Norvegia e Irlanda riconoscono la Palestina

Questo contenuto è stato pubblicato al I tre Paesi europei hanno annunciato che martedì prossimo riconosceranno lo Stato palestinese. Salgono così a undici gli Stati del Vecchio Continente a fare questo passo.

Di più Spagna, Norvegia e Irlanda riconoscono la Palestina
Agenti della polizia federale.

Altri sviluppi

Colpo alla mafia turca, arresti anche in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Perquisizioni nel Canton Argovia e a Zurigo nell'ambito della vasta indagine condotta dalla Procura di Milano contro l'organizzazione di Baris Boyun, il boss turco che soggiornava spesso in Svizzera.

Di più Colpo alla mafia turca, arresti anche in Svizzera
Un treno all'interno della galleria del Lötschberg.

Altri sviluppi

Lavoratori intossicati nella galleria del Lötschberg

Questo contenuto è stato pubblicato al Perdita di una sostanza chimica da un vagone in transito, lievi difficoltà respiratorie per cinque persone all'interno del tunnel. Il traffico ferroviario è stato nel frattempo ripristinato.

Di più Lavoratori intossicati nella galleria del Lötschberg
Klaus Schwab durante l'ultimo WEF.

Altri sviluppi

Klaus Schwab lascia la presidenza esecutiva del WEF di Davos

Questo contenuto è stato pubblicato al Klaus Schwab, fondatore del Forum economico mondiale di Davos (WEF) lascia la sua carica di presidente esecutivo. L'86enne lo ha annunciato martedì in una mail allo staff.

Di più Klaus Schwab lascia la presidenza esecutiva del WEF di Davos

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR