La televisione svizzera per l’Italia

Ambiente, niente tassa sui voli privati

Voli privati senza ulteriori balzelli
Voli privati senza ulteriori balzelli Keystone / Alessandro Crinari

Affossata in entrambe le Camere la proposta di un balzello sul traffico aereo privato.

Il Consiglio Nazionale ha rigettato, con 108 voti contro 87 (e 3 astensioni), la proposta uscita dalla sua Commissione dell’ambiente.

La misura avrebbe dovuto riguardare i jet privati di peso pari o superiore a 5,7 tonnellate e l’importo richiesto per ogni volo in partenza dalla Svizzera avrebbe dovuto oscillare tra i 500 e i 3’000 franchi.

Alla fine l’ha spuntata però il fronte di centro-destra (Partito liberale radicale, Unione democratica di centro, Verdi liberali e parte del Centro).

Il Consiglio federale, memore della recente bocciatura in referendum della sua precedente proposta, ha voluto rinunciare a nuovi prelievi fiscali nella revisione della legge sul CO2. Il centrodestra e il ministro dell’ambiente Albert Rösti hanno ripetutamente ricordato durante il dibattito questa promessa.

“Bisogna chiedersi se è legittimo e corretto presentare di nuovo la stessa proposta”, ha affermato in aula il liberale radicale argoviese Matthias Samuel Jauslin, secondo cui i voli d’affari sono strategici in alcune regioni periferiche, come Ticino e Vallese.

C’è inoltre una dichiarazione di intenti, ha rilevato il consigliere federale Albert Rösti, su compensazioni volontarie e uso di carburanti sintetici da parte degli operatori e delle operatrici del settore dell’aviazione.

Socialisti, Verdi e la maggioranza del Centro avrebbero voluto invece questa tassa, ventilata già prima delle elezioni federali dello scorso 22 ottobre, per finanziare misure di protezione del clima e includere nelle disposizioni di legge un settore con emissioni di CO2 molto elevate.

Va anche detto che un’analoga proposta era già stata bocciata nella sessione autunnale dal Consiglio degli Stati, dove era stata promossa dalla minoranza progressista.

Attualità

Manifestazioni contro Netanyahu.

Altri sviluppi

Mandato d’arresto contro i leader israeliani e di Hamas

Questo contenuto è stato pubblicato al Mandati di arresto nei confronti del premier israeliano Benjamin Netanyahu e il suo ministro della Difesa Yoav Gallant come anche del leader di Hamas Yahya Sinwar per "crimini di guerra e crimini contro l'umanità".

Di più Mandato d’arresto contro i leader israeliani e di Hamas
La locomotiva Re 4/4 II

Altri sviluppi

Un’icona svizzera viaggia verso la pensione

Questo contenuto è stato pubblicato al Le locomotive RE 4/4 II dopo oltre 60 anni di apprezzata carriera nei prossimi anni verranno dismesse dalle Ferrovie federali svizzere.

Di più Un’icona svizzera viaggia verso la pensione
I soccorritori sul luogo dell'incidente dell'elicottero in cui viaggiava il presidente Raisi.

Altri sviluppi

Teheran conferma la morte del presidente Raisi

Questo contenuto è stato pubblicato al Il leader iraniano è morto nell'elicottero caduto in una regione montuosa nei pressi del confine con l'Azerbaigian.

Di più Teheran conferma la morte del presidente Raisi
Panoramica del teatro romano di Augusta Raurica, vicino a Basilea.

Altri sviluppi

La vita quotidiana dei romani ad Augusta Raurica

Questo contenuto è stato pubblicato al Nella Giornata internazionale dei musei, rievocazioni e laboratori per imparare a fare il pane o a decorare calici come si faceva duemila anni fa.

Di più La vita quotidiana dei romani ad Augusta Raurica
Elisabeth Baume-Schneider e Carine Bachmann

Altri sviluppi

“Il cinema svizzero può fiorire”

Questo contenuto è stato pubblicato al La consigliera federale Elizabeth Baume-Schneider, presente al Festival di Cannes, si dice fiduciosa per il futuro del cinema rossocrociato.

Di più “Il cinema svizzero può fiorire”

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR