Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Swiss Awards La ticinese Lara Gut sportiva dell'anno

Stavolta ce l'ha fatta Lara Gut! La sciatrice di Comano, trionfatrice nell'ultima stagione di Coppa del Mondo, è stata nominata sportiva svizzera dell'anno 2016.

Il premio torna così in Ticino dopo oltre trent'anni, visto che le ultime a vincere questo riconoscimento erano state Michela Figini nel 1984 e nel 1985 e, l'anno prima, Doris De Agostini. Oltre alle tre sciatrici soltanto un altro ticinese era stato insignito dello Sports Awards, Clay Regazzoni nel 1974.

I vincitori delle altre categorie

Fabian Cancellara, miglior sportivo

Mario Gyr, Simon Schürch, Simon Niepmann e Lucas Tramèr, canotaggio, miglior squadra

Zoltan Jordanov, miglior allenatore

Marcel Hug, miglior sportivo disabile

Fine della finestrella

Lara, impostasi proprio nel super G di Val d'Isère nel giorno della sua vittoria come migliore sportiva dell'anno e che aveva ricevuto il premio come miglior rivelazione nel 2008, ha ottenuto il 34,56% delle preferenze, battendo Giulia Steingruber (24,02%) e Nicola Spirig (14,25%). Tra gli uomini si è imposto Fabian Cancellara con il 30,46% dei voti, davanti a Nino Schurter (25,01%) e Stan Wawrinka (18%).

La storica medaglia di Rio conquistata dalla Steingruber nel volteggio è per contro valso il titolo di miglior allenatore a Zoltan Jordanov. Sono poi stati confermati come migliore squadra dell'anno i quattro ragazzi del canottaggio, campioni del mondo, d'Europa e da quest'estate anche campioni olimpici, ovvero Mario Gyr, Simon Schürch, Simon Niepmann e Lucas Tramèr. Ha invece conquistato addirittura il suo sesto titolo agli Sports Awards Marcel Hug, già impostosi in quattro occasioni come sportivo disabile (2011, 2013, 2014 e 2015) e una volta anche come Newcomer nel 2004. Infine la rivelazione del 2016 è stato il lottatore Armon Orlik.

tvsvizzera.it/fra con RSI (TG del 19.12.2016)

×