Navigation

Ex spia russa avvelenata nel Regno Unito

Una ex spia russa e sua figlia sono ricoverati in condizioni critiche dopo essere stati vittime di un tentato omicidio per avvelenamento. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 marzo 2018 - 20:34
tvsvizzera.it/Zz/reuters con RSI (TG del 08.03.2018)
Contenuto esterno


Sergei Skirpal e sua figlia Yulia sono stati trovati svenuti nella città britannica di Salisbury domenica, avvelenati tramite una sostanza poi risultata essere un agente nervino. 


La polizia britannica all'esterno del ristorante dove i due hanno mangiato. Keystone

Si trovavano all'esterno di un centro commerciale, che è stato isolato dalla polizia britannica, così come un pub e un ristorante dove i due si erano recati in precedenza. 

Il 66enne, ora ricoverato come la figlia in condizioni critiche, è un'ex spia russa che era stato imprigionato in patria per aver fornito informazioni ai britannici. Era stato poi liberato in uno scambio di prigionieri. 

Il caso ha acuito le tensioni tra Russia e Regno Unito, paese che ha promesso dure ritorsioni nel caso in cui l'attacco venisse collegato al Cremlino. La vicenda ricorda un caso risalente al 2006 quando proprio il governo russo fu accusato di aver ucciso un'altra spia russa con un veleno radioattivo.

Mosca ha fermamente negato di essere in qualche modo collegata all'avvelenamento.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.