Navigation

La fine dei ghiacciai

Le distese di ghiaccio sulle Alpi rischiano di scomparire nei prossimi decenni. RSI-SWI


I ghiacciai sulle Alpi si sono dimezzati nell'ultimo secolo e nei prossimi decenni rischiano addirittura di scomparire. In Svizzera si sta però sperimentando una tecnologia che potrebbe preservare queste preziose riserve di acqua.

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 gennaio 2020 - 17:00
Paolo Bertossa e Simon Brazzola

I ghiacciai si sciolgono, sempre più in fretta. In Ticino, quello del Basodino nel 2030 sarà praticamente scomparso e nei decenni successivi dei 1'400 ghiacciai svizzeri ne rimarranno ben pochi.

Contenuto esterno


Per rallentare il fenomeno servirebbe una radicale riduzione dei gas ad effetto serra, un’inversione di rotta che appare molto difficile da realizzare. Anche perché nel frattempo continua il disboscamento delle foreste, a cominciare da quella amazzonica.

Attività e progetti per ridurre le emissioni di anidride carbonica comunque ce ne sono, anche se diversi sono ancora nella fase embrionale. Ma c’è persino chi immagina di poter salvare i ghiacciai grazie a un’idea tanto semplice quanto originale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.