La televisione svizzera per l’Italia

Teorie sataniche in una clinica turgoviese, nuova perizia conferma gli indizi

edificio i
La clinica al centro della vicenda. SRF-SWI

In una clinica psichiatrica del Canton Turgovia, teorie complottiste e sataniche hanno svolto un ruolo nella cura di decine di pazienti. È la conclusione a cui giunge una perizia i cui contenuti sono stati resi pubblici venerdì.

“La perizia ha rivelato gravi indizi di teorie complottiste in 43 delle 422 cartelle mediche esaminate nel servizio di psicotraumatologia e suggerimenti d’indizi in altre 188”, ha indicato venerdì l’Ufficio della sanità del Canton Turgovia.

La perizia esterna era stata richiesta dalla stessa clinica. Sono state esaminate le cartelle mediche di pazienti affetti da disturbi dissociativi dell’identità, hanno precisato le autorità cantonali.

Alla fine del 2021, alcuni media avevano riportato che teorie complottiste e sataniche avrebbero svolto un ruolo nella cura dei pazienti. Nella primavera del 2022, il Canton Turgovia aveva aperto un’inchiesta amministrativa.

Autorizzazione ritirata

Basandosi sul rapporto d’indagine, il Cantone ha ordinato misure di sorveglianza. A un medico è stata ritirata l’autorizzazione di esercitare la professione, hanno sottolineato le autorità turgoviesi. Sono state inoltrate anche denunce penali.

Il rapporto precisava in particolare che uno dei medici ha mostrato “interesse particolare per il tema della violenza rituale, fino ad arrivare a una fascinazione per la violenza rituale satanista e il controllo della mente”. Il soggetto ha influenzato il modo di lavorare nei due reparti di psicotraumatologia, organizzando fra l’altro formazioni sull’argomento.

A luglio il Cantone ha verificato lo stato dell’attuazione delle misure raccomandate. Ha osservato che la clinica sta cercando di trarre le necessarie conclusioni dai malfunzionamenti segnalati, ma è ancora troppo presto per valutare l’efficacia delle misure adottate.

Controlli continueranno

L’Ufficio della sanità continua ad accompagnare le misure di vigilanza prese dalla clinica. Un nuovo rapporto verrà pubblicato dopo un’ispezione durante il secondo semestre del 2024 o del 2025.

“Nel corso degli ultimi mesi, abbiamo compiuto grandi sforzi per affrontare gli eventi e trarre le conseguenze”, scrive la clinica in una nota odierna. Grazie ad un nuovo concetto terapeutico, a partire da gennaio 2024, sarà nuovamente possibile curare pazienti che soffrono di un disturbo dissociativo dell’identità nei due reparti di terapia traumatologica.

Attualità

Joe Biden

Altri sviluppi

Biden ha il Covid

Questo contenuto è stato pubblicato al Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha contratto l'infezione ma assicura di sentirsi bene. La notizia rischia però di far aumentare la pressione per un suo possibile ritiro dalla corsa elettorale

Di più Biden ha il Covid
La presidente Viola Amherd (a destra) con alcuni partecipanti al vertice della Comunità politica europea.

Altri sviluppi

Viola Amherd al quarto vertice della Comunità politica europea

Questo contenuto è stato pubblicato al Si è aperto oggi al Blenheim Palace di Woodstock, comune del sud dell'Inghilterra nei pressi di Oxford, il quarto vertice della Comunità politica europea (CPE).

Di più Viola Amherd al quarto vertice della Comunità politica europea
Container al porto fluviale di Basilea.

Altri sviluppi

Ripresa del commercio estero svizzero

Questo contenuto è stato pubblicato al Dopo un inizio d'anno poco dinamico le esportazioni sono tornate a crescere con vigore nel secondo trimestre.

Di più Ripresa del commercio estero svizzero
Il Tribunale penale federale a Bellinzona.

Altri sviluppi

Algerino rinviato a giudizio per terrorismo

Questo contenuto è stato pubblicato al Per la Procura federale il presunto militante dello Stato Islamico (ISIS), la cui domanda d'asilo in Svizzera era stata respinta, progettava un attentato in Francia.

Di più Algerino rinviato a giudizio per terrorismo
Traffico veicolare in una città svizzera.

Altri sviluppi

Radar anti-rumore a Ginevra

Questo contenuto è stato pubblicato al La Confederazione ha testato lo scorso anno nella città di Calvino alcuni nuovi apparecchi, nell'ambito di un progetto pilota che ha lo scopo di sanzionare in modo più efficace il rumore eccessivo sulle strade.

Di più Radar anti-rumore a Ginevra
prigionieri di guerra salgono su un bus.

Altri sviluppi

Scambio di prigionieri tra Mosca e Kiev

Questo contenuto è stato pubblicato al Russia e Ucraina hanno liberato 95 prigionieri di guerra a testa, a meno di un mese dal precedente scambio.

Di più Scambio di prigionieri tra Mosca e Kiev

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR