La televisione svizzera per l’Italia

Tagli di impieghi in vista alla Posta svizzera

camion della posta e uomo che scarica dei pacchi
Nel primo semestre 2023, il volume di pacchi consegnati dalla Posta è diminuito del 4,5% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. © Keystone / Christian Beutler

La Posta intende risparmiare 42 milioni di franchi. Una misura che si tradurrà nella soppressione di alcuni posti di lavoro.

L’azienda, di proprietà della Confederazione, lavora costantemente alla riduzione dei costi. Uno sforzo tanto più necessario vista l’inflazione e il clima di fiducia in calo tra consumatori e consumatrici, ha indicato giovedì per iscritto la portavoce della Posta Silvana Grellmann a Keystone-ATS, dopo che il quotidiano Blick aveva reso noto il piano di risparmio.

Secondo quanto riportato, i settori interessati dai tagli sarebbero le finanze, risorse umane, le comunicazioni e l’informatica, come anche lo staff dell’amministratore delegato Roberto Cirillo.

Cifre “puramente speculative”

Grellmann non ha voluto confermare le informazioni del Blick, secondo cui circa 300 persone potrebbero perdere il posto di lavoro. Questa cifra è “puramente speculativa”. Fornire cifre concrete ora sarebbe poco serio, ha puntualizzato.

Secondo la portavoce, la Posta non vuole ridurre solo i costi del personale, ma anche quelli materiali. Le misure concrete saranno elaborate entro la fine dell’anno. Verranno messe in atto nel 2024, in modo da acquisire efficacia al più tardi nel 2025.

Nel caso sia necessaria una consultazione, il personale potrà esprimersi sulle misure di riduzione dei costi il prossimo gennaio, ha indicato Grellmann, aggiungendo che gli effetti negativi di una riduzione dei posti di lavoro verranno attenuati con un piano sociale.

Calo degli utili

Il programma di riduzione dei costi non mette in discussione l’acquisto di un boschetto nella Germania orientale per la compensazione delle emissioni di CO2: “Siamo convinti che la protezione del clima non possa aspettare domani”, ha scritto Grellmann. Secondo informazioni dei media, i costi per l’acquisto del boschetto ammontano a più di 70 milioni di franchi.

Nel primo semestre del 2023, l’utile della Posta si è più che dimezzato rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Si è attestato a 118 milioni di franchi, 141 milioni in meno rispetto all’anno precedente. Già prima dei recenti annunci, è stato avviato un programma di efficienza nel settore dei servizi logistici e sono stati accorpati uffici. La Posta impiegava alla fine di giugno 34’432 persone.


Attualità

L'attrice Mikey Madison in una scena del film "Anora"

Altri sviluppi

A Cannes, “Anora” di Sean Baker vince la Palma d’oro

Questo contenuto è stato pubblicato al Al 77esimo Festival del film, il premio della giuria è andato a "Emilia Perez" di Jacques Audiard, mentre il premio speciale se lo è aggiudicato "Il seme del fico sacro", del regista dissidente Mohammad Rasoulof.

Di più A Cannes, “Anora” di Sean Baker vince la Palma d’oro
Kharkiv

Altri sviluppi

Nuovo pesante attacco russo su Kharkiv

Questo contenuto è stato pubblicato al L’esercito di Mosca colpisce, con due bombe plananti, un centro commerciale della seconda città ucraina. I morti potrebbero essere decine.

Di più Nuovo pesante attacco russo su Kharkiv
Sono circa 500 le persone che hanno partecipato in maniera pacifica.

Altri sviluppi

Un caso di cronaca scatena proteste contro la polizia e il Governo a Sciaffusa

Questo contenuto è stato pubblicato al La manifestazione si è svolta in risposta ad un servizio tv sulla vicenda di una donna violentata e picchiata nell'appartamento di un avvocato. Un caso per il quale le autorità non avrebbero agito come avrebbero dovuto.

Di più Un caso di cronaca scatena proteste contro la polizia e il Governo a Sciaffusa
Trump nel Bronx

Altri sviluppi

Trump nel Bronx per trovare sostenitori

Questo contenuto è stato pubblicato al Nel distretto newyorchese, abitato soprattutto da ispanici e afroamericani, l'ex presidente ha trovato diversi sostenitori.

Di più Trump nel Bronx per trovare sostenitori

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR