Supermercati Carte fedeltà, raccolta di bollini, cosa ci sta dietro?

Di Chiara Camponovo, Patti Chiari RSI
Alla cassa dei una Coop una donna dà la carta fedeltà Supercard
© Keystone / Gaetan Bally

Ha la carta fedeltà? Vuole i bollini? Chi di voi non si è sentito porre queste domande alla cassa del supermercato?  Ma che cosa c’è dietro a queste operazioni? Chi le organizza davvero? E quanto ci costano?

Sicuramente è la frase più pronunciata dalle cassiere, in particolare di Migros e Coop. Giocattoli, album di figurine, pupazzetti, ma anche oggetti per la casa, elettrodomestici, e chi più ne ha più ne metta. Non c’è praticamente più periodo dell’anno senza raccolte di bollini: i due giganti svizzeri del commercio al dettaglio non ci danno tregua. 


Patti chiari, la trasmissione dei consumatori della RSI, ha indagato: i nostri colleghi hanno contato le biglie dell’operazione natalizia di Migros, fatto calcoli statistici, guardato le etichette delle coperte e dei pupazzi natalizi di Coop, smontato elettrodomestici, e interpellato degli esperti di marketing. Hanno anche parlato con bimbi super entusiasti e genitori quasi schiavi di queste operazioni.

Ma quanto sono importanti queste campagne per i supermercati? Facciamo davvero un affare raccogliendo decine di bollini per avere un asciugacapelli a prezzo ridotto? E da dove vengono i giocattoli che ci vengono “regalati”?  

Guardate il servizio:


Newsletter



Parole chiave