Navigation

Sulzer, chiude produzione a Oberwinterthur e cancella 90 posti di lavoro

La situazione difficile è legata soprattutto alla forza del franco e all'abbassamento del prezzo del petrolio

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 marzo 2016 - 13:16

Il gruppo industriale zurighese Sulzer pianifica di chiudere la produzione a Oberwinterthur (ZH) entro la metà del 2017. Novanta collaboratori sarebbero colpiti da questa misura. Il gruppo vuole ridurre il numero di siti di produzione in modo da attenuare la pressione sui prezzi, si legge in un comunicato odierno.

Nello specifico, il taglio dei posti riguarda il settore Chemtech che passerà da 260 a 170 dipendenti. In Svizzera Sulzer conta 1100 salariati, su un effettivo totale di 14'253 persone. I licenziamenti dovrebbero iniziare quest'anno e proseguire fino a metà del 2017.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.