La televisione svizzera per l’Italia

Si accentua la pressione per dichiarare Hamas organizzazione terroristica

persona con volto coperto da passamontagna e bandiera verde
Fondato nel 1987, Hamas controlla completamente la Striscia di Gaza dal 2007. Copyright 2023 The Associated Press. All Rights Reserved.

Contrariamente a Unione Europea, Stati Uniti e diversi altri Paesi, la Confederazione non ha finora mai inserito Hamas nella lista delle organizzazioni considerate terroriste. Ma la situazione potrebbe cambiare.

Dopo l’attacco lanciato tre giorni fa, le pressioni sulle autorità federali affinché riconsiderino la loro posizione si sono moltiplicate. Oggi, lunedì, due organizzazioni ebraiche e alcuni partiti politici hanno chiesto che il movimento palestinese al potere nella Striscia di Gaza sia appunto designato terrorista.

La Federazione svizzera delle comunità israelite (FSCI) e la Piattaforma degli ebrei liberali in Svizzera (PJLS) hanno domandato che venga “finalmente applicato un divieto ad Hamas”.

L’azione armata nei confronti di Israele mostra come Hamas possa solo essere catalogato come organizzazione terroristica, si legge in un comunicato congiunto. Gli obiettivi dell’aggressione sono infatti in gran parte civili e includono un festival musicale. Si segnalano inoltre rapimenti di donne e bambini.

Il Partito liberale radicale (PLR, destra) e l’Unione democratica di centro (UDC, destra sovranista) hanno fatto lo stesso. Fino ad ora era giustificabile parlare con tutti gli attori nella regione, ha sottolineato il PLR. Gli ultimi attacchi non lo permettono però più: dialogare con persone che pianificano e sostengono tali atti è impossibile.

Una dura condanna è giunta anche dal gruppo parlamentare Svizzera-Israele, che ha pure chiesto al Consiglio federale e alle Camere di riconsiderare la loro posizione nei confronti di questo gruppo di miliziani e del regime di Teheran.

L’UDC ha anche domandato lo stop immediato degli aiuti finanziari svizzeri alle organizzazioni palestinesi.

Richieste non nuove

Queste richieste non sono nuove, ma tutti i tentativi di mettere all’indice Hamas sono finora falliti.

+ La Svizzera e i buoni uffici

Le autorità elvetiche attribuiscono grande importanza al ruolo di fornire buoni uffici, che secondo loro richiede il dialogo con tutte le parti, e il Consiglio federale vieta generalmente solo le organizzazioni messe al bando anche dalle Nazioni Unite.

Di conseguenza, solo Al Qaeda, lo Stato Islamico e alcune organizzazioni correlate sono attualmente bandite in Svizzera.

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR