Navigation

Gli esperti elvetici pronti a chiedere il lockdown

Intanto in Svizzera è ancora tutto aperto. Keystone / Davide Agosta

La task force federale sulla pandemia si prepara ad un giro di vite nel caso in cui le ultime misure non si rivelino sufficienti per frenare il contagio.

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 novembre 2020 - 14:06

È quanto scrive il domenicale svizzero tedesco SonntagsZeitung. Se il numero di casi giornalieri non diminuirà in modo significativo, sarà considerata l'opzione di chiudere bar, ristoranti, musei e annullare concerti nelle prossime otto settimane.

Il presidente della Task Force scientifica, Martin Ackerman, ha poi sottolineato e prcisato che le nuove misure verranno raccomandate SE E SOLO SE nel giro di 2 settimane non dovessero calare i contagi. Aggiungendo però che che con il tasso di contagiosità attuale, ci vogliono 5 mesi per scendere al di sotto dei 500 contagi al giorno, in Svizzera. Un'evoluzione - dice Ackermann - davvero troppo lenta.

Una comunicazione non proprio confortante in una situazione comunque di emergenza, e sulla quale saranno chiamate a intervenire le autorità che hanno la competenza di decidere se applicare o meno nuove misure restrittive. 

Il servizio del telegiornale:

Contenuto esterno

tvsvizzera.it/fra con RSI


Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.