La televisione svizzera per l’Italia

Sanzioni alla Russia, indagata una società svizzera

la skyline di Dubai
Azienda elvetica sospettata di aver aggirato le sanzioni attraverso una sua filiale a Dubai. KEYSTONE/Copyright 2023 The Associated Press. All rights reserved.

Una società attiva nel settore delle materie prime intratteneva rapporti commerciali con Mosca attraverso una sua filiale a Dubai. I titolari rischiano fino a 5 anni di carcere.

confronti di un’azienda svizzera per una presunta violazione delle sanzioni internazionali alla Russia, cui ha aderito la Confederazione.

La società, attiva nel settore delle materie prime, è indagata per alcune transazioni commerciali con la Russia effettuate attraverso una filiale estera che ha sede a Dubai.

+ La Svizzera deve fare di tutto e di più per attuare le sanzioni.

Al momento non sono state rilasciate informazioni da parte degli inquirenti sulle modalità con cui sarebbero state eseguite le esportazioni sospette, né i quantitativi commercializzati in violazione dei divieti internazionali.

Lo sviluppo giudiziario della vicenda non costituisce in realtà una sorpresa. In precedenza la Segreteria di Stato dell’economia (SECO), l’agenzia federale del Dipartimento dell’economia (DEFR), si era già occupata del caso e questo aspetto lasciava presagire possibili sviluppi.

L’apertura del procedimento, secondo quanto riporta la radiotelevisione pubblica in lingua tedesca SRF, significa che il caso è stato giudicato particolarmente grave e i responsabili, se saranno riconosciuti colpevoli, rischiano pene fino a cinque anni di carcere.

+ Sanzioni alla Russia, perché la Svizzera si considera esemplare nonostante le critiche.

Nello specifico le transazioni attraverso uno Stato terzo – come in questa vicenda, uno Stato del Golfo – non sono di per sé illegali ma lo diventano a determinate condizioni. In particolare, se emerge un certo legame con la Svizzera, se le transazioni sono controllate direttamente dalla casa madre o se i profitti dei commerci con la Russia confluiscono nella contabilità dell’azienda principale.

Si tratta del primo procedimento in Svizzera per violazione delle sanzioni comminate alla Russia. Un secondo caso analogo, segnalato dalla SECO alla Procura federale, è stato invece archiviato poiché non è stato giudicato rilevante dal profilo penale.

Attualità

Partecipanti al Pride di Zurigo.

Altri sviluppi

In ventimila al Pride di Zurigo

Questo contenuto è stato pubblicato al "Libero sotto ogni aspetto - da 30 anni". Sotto questo motto si è tenuto oggi con la partecipazione di 20'000 persone il Pride di Zurigo.

Di più In ventimila al Pride di Zurigo
Manifestanti a Parigi.

Altri sviluppi

La Francia scende in piazza contro l’estrema destra.

Questo contenuto è stato pubblicato al Sabato diverse migliaia di persone hanno manifestato in Francia per invocare una rivolta "repubblicana" contro l'estrema destra, che potrebbe salire al potere nelle elezioni parlamentari anticipate del 30 giugno e del 7 luglio.

Di più La Francia scende in piazza contro l’estrema destra.
La foto di rito di tutti i leader presenti al G7 con al centro Papa Francesco.

Altri sviluppi

Un Papa per la prima volta al vertice del G7

Questo contenuto è stato pubblicato al Per la prima volta di un Pontefice partecipa a questo vertice. L'accoglienza è calorosa non solo da parte della premier italiana Giorgia Meloni - "è un momento storico, non ringrazierò mai abbastanza Sua Santità per essere qui" - ma da tutti i Grandi della Terra.

Di più Un Papa per la prima volta al vertice del G7
Raphael Glucksmann.

Altri sviluppi

In Francia la sinistra si unisce per combattere l’estrema destra

Questo contenuto è stato pubblicato al Raphael Glucksmann che ha rilanciato il Partito socialista con il suo movimento Place Publique ritiene che l'unico modo per fermare il Rassemblement National sia la craezione di un'unione di sinistra.

Di più In Francia la sinistra si unisce per combattere l’estrema destra
Una postina svizzera.

Altri sviluppi

Per risparmiare la Posta consegnerà lettere e pacchi in ritardo

Questo contenuto è stato pubblicato al Per risparmiare il Consiglio federale propone che solo il 90% delle lettere e dei pacchi venga consegnato per tempo dalla Posta. Inoltre, si vuole abolire l'obbligo di consegna nelle case abitate tutto l'anno.

Di più Per risparmiare la Posta consegnerà lettere e pacchi in ritardo
La cascata della Piumogna a Faido.

Altri sviluppi

Attenti al fiume Ticino e alle sue possibili improvvise piene

Questo contenuto è stato pubblicato al La portata del fiume Ticino e dei suoi affluenti in Leventina, tra Airolo e Personico, potranno subire delle importanti variazioni durante l’intero arco delle 24 ore. L'Azienda elettrica ticinese invita la popolazione alla prudenza. 

Di più Attenti al fiume Ticino e alle sue possibili improvvise piene

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR