La televisione svizzera per l’Italia

Pirata della strada a soli 14 anni

Un blocco stradale della polizia cantonale ticinese
Immagine d'archivio. Keystone / Carlo Reguzzi

Non è mai troppo presto... Un 14enne domiciliato nel Luganese è stato arrestato oggi, giovedì, dalla polizia cantonale dopo aver compiuto “numerose gravi infrazioni alle norme della circolazione stradale”.

L’adolescente si è messo al volante della vettura di una parente, alla quale aveva in precedenza sottratto le chiavi.

Il fermo del ragazzo è avvenuto all’1.30 di giovedì notte e si è concretizzato al termine di un’operazione coordinata dalla polizia cantonale, in collaborazione con gli agenti di Mendrisio e della polizia Ceresio Sud.

Contenuto esterno

Inseguimento

Stando a quanto si precisa in un comunicato, in primis il 14enne svizzero non si è fermato a un posto di blocco della polizia preesistente all’altezza degli svincoli per l’autostrada A2 a Mendrisio. Si è dato così alla fuga a forte velocità sulla strada cantonale in direzione di Lugano. Arrivato a Melide, ha sfondato un secondo blocco attuato dagli agenti attivi sul posto, che hanno pure dovuto evitare di farsi investire dal giovane.

Giovane che ha poi forzato un terzo posto di controllo, predisposto alla rotonda di Melide, speronando un’auto di pattuglia della polizia Ceresio Sud e urtando un poliziotto che ha riportato escoriazioni e contusioni. Si è quindi diretto – sempre viaggiando a tutto gas – verso Lugano, percorrendo la litoranea che porta alla Forca di San Martino. In zona Conca d’Oro a Paradiso, trovatosi la strada sbarrata dagli agenti della polizia cantonale, ha dovuto fermarsi ma, non avendo assicurato il veicolo con il freno a mano, l’auto usata nella fuga è andata a urtare una delle auto di pattuglia.

È scattata una denuncia per grave infrazione alle norme stradali, guida senza autorizzazione, furto d’uso, impedimento d’atti delle autorità, esposizione a pericolo della vita altrui e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti.

Attualità

Joe Biden

Altri sviluppi

Biden ha il Covid

Questo contenuto è stato pubblicato al Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha contratto l'infezione ma assicura di sentirsi bene. La notizia rischia però di far aumentare la pressione per un suo possibile ritiro dalla corsa elettorale

Di più Biden ha il Covid
La presidente Viola Amherd (a destra) con alcuni partecipanti al vertice della Comunità politica europea.

Altri sviluppi

Viola Amherd al quarto vertice della Comunità politica europea

Questo contenuto è stato pubblicato al Si è aperto oggi al Blenheim Palace di Woodstock, comune del sud dell'Inghilterra nei pressi di Oxford, il quarto vertice della Comunità politica europea (CPE).

Di più Viola Amherd al quarto vertice della Comunità politica europea
Container al porto fluviale di Basilea.

Altri sviluppi

Ripresa del commercio estero svizzero

Questo contenuto è stato pubblicato al Dopo un inizio d'anno poco dinamico le esportazioni sono tornate a crescere con vigore nel secondo trimestre.

Di più Ripresa del commercio estero svizzero
Il Tribunale penale federale a Bellinzona.

Altri sviluppi

Algerino rinviato a giudizio per terrorismo

Questo contenuto è stato pubblicato al Per la Procura federale il presunto militante dello Stato Islamico (ISIS), la cui domanda d'asilo in Svizzera era stata respinta, progettava un attentato in Francia.

Di più Algerino rinviato a giudizio per terrorismo
Traffico veicolare in una città svizzera.

Altri sviluppi

Radar anti-rumore a Ginevra

Questo contenuto è stato pubblicato al La Confederazione ha testato lo scorso anno nella città di Calvino alcuni nuovi apparecchi, nell'ambito di un progetto pilota che ha lo scopo di sanzionare in modo più efficace il rumore eccessivo sulle strade.

Di più Radar anti-rumore a Ginevra
prigionieri di guerra salgono su un bus.

Altri sviluppi

Scambio di prigionieri tra Mosca e Kiev

Questo contenuto è stato pubblicato al Russia e Ucraina hanno liberato 95 prigionieri di guerra a testa, a meno di un mese dal precedente scambio.

Di più Scambio di prigionieri tra Mosca e Kiev

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR