Navigation

Friburgo, ospedale con l'acqua alla gola

Abbiamo un'ultima possibilità per evitare la catastrofe, ha detto un medico dell'ospedale cantonale friburghese. Keystone / Anthony Anex

Friburgo si trova confrontato con una situazione "estremamente grave", secondo quanto dichiarato da un medico dell'ospedale cantonale HFR, struttura al limite delle sue capacità. Nel frattempo, le autorità cantonali decretano la chiusura di diverse attività.

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 novembre 2020 - 21:10

"Non uso spesso le reti sociali, se lo faccio c'è una buona ragione. Qui all'ospedale la situazione è estremamente grave". Comincia così il video postato lunedì sera da Nicolas Bondel, medico dell'ospedale di Friburgo che fa stato di 185 ricoverati a causa del virus.

"Il covid non è un'influenza. Queste persone non stanno bene, hanno generalmente attorno ai 70 anni, ma c'è anche chi ne ha meno di 40. Già ora non riusciamo a curarle come vorremmo. ".

"Fino a poco fa le ambulanze arrivavano ogni 15 minuti e se continua così non avremo più posto", ha aggiunto, lanciando un appello affinché autorità e popolazione si impegnino per frenare i contatti nel cantone. Le raccomandazioni sono quelle che ormai conosciamo: limitare i contatti, rispettare le distanze di sicurezza, portare la mascherina ovunque salvo in casa e anche lì se si è malati, evitare di praticare sport in cui c'è il rischio di ferirsi, per essere sicuri di non doversi recare in ospedale.

Nel cantone Friburgo, al momento, "un test su due risulta positivo, uno dei tassi più alti dell'Europa occidentale", si rammarica il medico.

Le autorità friburghesi, seguendo l'esempio di altri cantoni quali Neuchâtel e Ginevra, martedì hanno introdotto nuove misure ordinando la chiusura di bar, ristoranti teatri, cinema, musei, piscine, centri per il tempo libero e palestre. Questi provvedimenti saranno in vigore a partire da mercoledì alle 23:00 fino almeno al 30 novembre.

Secondo Bondel presto potrebbe verificarsi catastrofe, ma "se la popolazione cambierà il suo comportamento", c'è ancora un'ultima possibilità di evitarla.

L'appello dl medico (in francese):

Contenuto esterno

tvsvizzera.it/Zz con RSI (TG del 03.10.2020)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.