Navigation

Nuova vita al mulino di Corzoneso

Alla ricostruzione del mulino hanno partecipato gli apprendisti muratori della scuola di Gordola. @Ulmurin.ch

Sabato 28 maggio, in concomitanza con la giornata svizzera dei mulini, è stato inaugurato ufficialmente il Mulino di Corzoneso. Ormai in disuso dagli inizi del 1900, ci ha pensato l'Associazione "Ul Murín da Curzönas", nata nel 2015, ha restaurare e dar nuova vita al mulino.

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 maggio 2022 - 22:45
tvsvizzera.it/fra

Da più di un secolo le rovine del mulino facevano parte del paese di Corzoneso. Nel 2015 un gruppo di volontari, poi trasformatosi in un comitato vero e proprio hanno cominciato ad interessarsi a questi resti, con entusiasmo e determinazione sono riusciti nella missione di ricostruire l’antico mulino e di renderlo un cuore pulsante del paese.

Voluto e promosso, come detto, dall’Associazione 'Ul Murín da Curzönas', al recupero del mulino ci hanno pensato molti volontari e 152 apprendisti muratori del terzo anno della scuola professionale di Gordola che, succedendosi nel tempo, hanno lavorato intensamente durante ben sette anni. Grazie a questo aiuto, sabato il vecchio-nuovo mulino è stato degnamente festeggiato dalla comunità della Valle di Blenio. 

Contenuto esterno

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?