Navigation

La danza automatizzata dei formaggi

La raclette è una specialità del canton Vallese che si mangia ormai in tutta la Svizzera. © Keystone / Jean-christophe Bott

Dodici produttori della Val d'Illiez, in Vallese, hanno deciso di affidare la stagionatura dei loro formaggi per raclette (la specialità vallesana per eccellenza) a una cantina automatizzata.

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 settembre 2020 - 16:30

La cantina si trova a Troistorrents. Qui, un robot si occupa di girare e strofinare 450 formaggi all’ora. "È molto più regolare e preciso dell'uomo e, soprattutto, solleva i produttori, già molto impegnati, da un lavoro ripetitivo che non può essere rinviato in nessun caso, se non si vuol perdere la produzione", spiega Laurent Ecoeur, presidente della Società cooperativa di promozione e di vendita dei prodotti agricoli e promotore di questo progetto.

Capacità di 16 mila forme

Quest'anno la cantina a Troistorrents dovrebbe affinare da 45 a 50 tonnellate di formaggio da raclette, di cui circa il 95% è DOP.  La capacità della cantina è di 16.000 forme, il che equivale a circa 80 tonnellate. "Abbiamo quindi un ampio margine di manovra. Speriamo vivamente che i sei produttori della valle non ancora affiliati alla cantina si uniscano a noi”, aggiunge ancora Laurent Ecoeur.

Ecco un video preparato dai nostri colleghi della RSI News.

Contenuto esterno


tvsvizzera.it/fra con RSI

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.