La televisione svizzera per l’Italia

Nessun pedaggio discriminatorio al San Gottardo

Code al portale nord della galleria autostradale del San Gottardo.
Code al portale nord della galleria autostradale del San Gottardo. © Keystone / Urs Flueeler

Nessun pedaggio discriminatorio alle gallerie autostradali del San Gottardo e del San Bernardino. È quanto ha deciso oggi il Consiglio degli Stati che ha respinto, per 15 voti a 8 e ben 13 astensioni, una mozione del "senatore" ticinese e presidente dell’UDC Marco Chiesa. La mozione auspicava l'introduzione di una "tassa" che però non pesasse sul portafoglio degli svizzeri.

Secondo Chiesa, la situazione ai passi, soprattutto al San Gottardo e al San Bernardino, è oggettivamente difficile. Ma è fuori luogo chiamare gli svizzeri alla cassa, dal momento che quest’ultimi pagano già per la costruzione e la manutenzione delle strade. I turisti, invece, se la cavano col pagamento della “vignetta” autostradale e non lasciano un centesimo sul territorio, che deve sopportare invece tutti i disagi del caso.

Contenuto esterno

Chiesa ha ricordato che i Paesi limitrofi prelevano già una tassa per coprire gli elevati costi di costruzione e manutenzione delle opere infrastrutturali transalpine: l’Austria per l’autostrada del Brennero e il traforo dell’Arlberg, la Francia per le gallerie autostradali del Monte Bianco e del Fréjus e l’Italia per il traforo del Gran San Bernardo.

Secondo il consigliere agli Stati, l’introduzione di un eventuale pedaggio alpino dovrà avere un intento orientativo e regolatorio, e non dovrà comportare un ulteriore onere per l’automobilista svizzero. I passaggi autostradali alpini dovranno essere rilevati e fatturati digitalmente. I mezzi supplementari andrebbero dedicati alla manutenzione e alla sicurezza delle infrastrutture, oltre che alla manutenzione delle strade nazionali.

Il Consiglio federale si dice consapevole del problema legato al riversamento del traffico autostradale sulla viabilità locale lungo gli assi nord-sud e dei disagi causati ai residenti delle zone adiacenti ai tratti interessati.

Per questo ha accolto l’idea del Parlamento di studiare il problema prendendo anche in considerazione l’eventuale pedaggio per l’attraversamento dei trafori transalpini richiesto dalla presente mozione. Tuttavia, l’esecutivo ritiene necessario attendere l’esito dell’analisi prima di essere chiamato a legiferare in materia.

Attualità

Manifestanti eritrei sulla Piazza federale.

Altri sviluppi

Gli eritrei manifestano per i loro diritti in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Le e i partecipanti hanno contestato a Berna i ventilati respingimenti verso Stati terzi e l'obbligo del passaporto per l'ottenimento del permesso di soggiorno.

Di più Gli eritrei manifestano per i loro diritti in Svizzera
Due pompieri osservano la portata del Rodano nei pressi di Sierre.

Altri sviluppi

Maltempo, situazione in lento miglioramento in Vallese

Questo contenuto è stato pubblicato al Nonostante il lieve calo delle acque del Rodano e dei suoi affluenti, il livello di allarme e lo stato d'emergenza non vengono revocati.

Di più Maltempo, situazione in lento miglioramento in Vallese
Bimbi attorno a un cratere formato dalle bombe israeliane.

Altri sviluppi

Bombe vicino alla Croce Rossa a Gaza

Questo contenuto è stato pubblicato al L'esercito israeliano è tornato a bombardare pesantemente Gaza la scorsa notte: i morti sono almeno 22 e i feriti 45.

Di più Bombe vicino alla Croce Rossa a Gaza
Due veicoli della polizia in centro a Zurigo.

Altri sviluppi

‘ndrangheta, indagate tre persone residenti in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al L'Antimafia di Catanzaro chiede assistenza giudiziaria a Berna nell'ambito di un'indagine sulla cosca Maiolo, perquisizioni a Zurigo, Berna e Turgovia.

Di più ‘ndrangheta, indagate tre persone residenti in Svizzera
Interventi nei pressi della centrale idroelettrica a Vissoie nella val d'Anniviers (Vallese).

Altri sviluppi

Maltempo, sfollate 230 persone in Vallese

Questo contenuto è stato pubblicato al Il cantone bilingue è la zona più colpita da frane e inondazioni dovute alle intense precipitazioni di questi giorni. Zermatt isolata a causa degli smottamenti e dell'esondazione della Vispa. Preoccupano i corsi d'acqua delle valli laterali.

Di più Maltempo, sfollate 230 persone in Vallese
Donna in carrozzina.

Altri sviluppi

L’80% delle stazioni accessibili alle persone disabili

Questo contenuto è stato pubblicato al I recenti interventi di adeguamento negli scali ferroviari e alle fermate periferiche hanno migliorato l'agibilità degli stessi ma non sono stati rispettati gli obiettivi legali.

Di più L’80% delle stazioni accessibili alle persone disabili
I legali della potente famiglia Hinduja, Nicolas Jeandin (sinistra) e Robert Assael, che hanno preannunciato ricorso.

Altri sviluppi

La potente famiglia Hinduja condannata per usura

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Tribunale di Ginevra infligge pesanti pene detentive a quattro componenti della ricchissima famiglia indiana per aver sfruttato i domestici, pagati tra i 200 e i 400 franchi al mese.

Di più La potente famiglia Hinduja condannata per usura
Rishi Sunak

Altri sviluppi

Sul Partito conservatore britannico si abbatte lo scandalo scommesse

Questo contenuto è stato pubblicato al A due settimane dalle elezioni, il partito del premier Rishi Sunak non solo è dato ai minimi storici, ma è anche scombussolato dalle dimissioni di direttore della campagna elettorale Tony Lee, coinvolto nello scandalo delle scommesse fatte sulla data del voto.

Di più Sul Partito conservatore britannico si abbatte lo scandalo scommesse
Zermatt

Altri sviluppi

Rischio esondazioni, Zermatt tagliata fuori dal mondo

Questo contenuto è stato pubblicato al Da venerdì mattina, la località turistica ai piedi del Cervino è inaccessibile. A causa del rischio di esondazione del torrente Vispa, nessun treno circola tra Visp e Zermatt, che non è raggiungibile neppure via strada a causa di smottamenti nella località.

Di più Rischio esondazioni, Zermatt tagliata fuori dal mondo

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR