Navigation

Migros, i danni effettivi del franco forte

Le vendite caleranno di almeno il 5 percento. Per ridurre i costi l’azienda non sostituirà il personale partente e ricorrerà con ogni probabilità alla "cassa integrazione"

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 febbraio 2015 - 14:18

La Migros intanto inizia a quantificare l'impatto finanziario della forza del franco. Il gigante svizzero del commercio al dettaglio si aspetta un calo delle vendite di almeno il 5 percento per i negozi situati nella fascia di confine. È il presidente della direzione generale della Migros a parlare in una lunga intervista rilasciata alla SonntagsZeitung. Herbet Bolliger spiega che quelli a venire saranno tempi duri per i negozi vicini alla frontiera.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.