La televisione svizzera per l’Italia

Lungo fine settimana italiano per la presidente della Confederazione

guardia svizzera saluta Ignazio Cassis
La cerimonia di giuramento delle nuove Guardie svizzere avviene spesso alla presenza delle più alte cariche della Confederazione, come qui nel 2022 con l'allora presidente della Confederazione Ignazio Cassis. KEYSTONE/© KEYSTONE / EDA/ PASCAL LAUENER

Viola Amherd sarà a Roma da venerdì 3 a martedì 7 maggio. Nella capitale italiana la consigliera federale incontrerà, tra gli altri, Sergio Mattarella e Giorgia Meloni. In programma anche un colloquio con Papa Francesco.

La cerimonia di giuramento delle nuove reclute della Guardia pontificia, in programma lunedì 6 maggio, è spesso l’occasione per una visita in Italia del o della presidente della Confederazione. Anche quest’anno le nuove Guardie svizzere potranno contare sulla presenza delle massime autorità dello Stato. Viola Amherd presenzierà infatti alla cerimonia.

La responsabile del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) arriverà però già venerdì a Roma. Quel giorno incontrerà il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e la presidente del Consiglio Giorgia Meloni.

I temi centrali dell’incontro – precisa la notaCollegamento esterno diramata lunedì – saranno le relazioni bilaterali italo-svizzere nonché gli attuali negoziati tra l’UE e la Confederazione, come pure la situazione in materia di sicurezza in Europa.

Viola Amherd riferirà inoltre in merito allo stato dei preparativi in vista della conferenza di alto livello sulla pace in Ucraina, che si terrà sul Bürgenstock alla metà di giugno. Sul tavolo anche la presidenza italiana del G7 nell’anno in corso, le relazioni con i Paesi del continente africano e la situazione nel Medio Oriente.

In udienza da Papa Francesco

Durante il fine settimana e lunedì, invece, è in programma una visita presso la Santa Sede. In Vaticano la presidente della Confederazione sarà ricevuta in udienza da Papa Francesco e si intratterrà a colloquio con il cardinale segretario di Stato Pietro Parolin. Con il pontefice e il cardinale si discuterà principalmente in merito alla promozione della pace da parte della Svizzera e della Santa Sede e degli sforzi internazionali in favore del diritto umanitario e dell’abolizione universale della pena capitale. All’ordine del giorno anche il progetto di una nuova caserma per la Guardia Svizzera Pontificia.

Dopo la visita alla Santa Sede, in agenda anche un incontro con il ministro della Difesa italiano Guido Crosetto, martedì 7 maggio.

Nella capitale italiana la presidente della Confederazione avrà anche modo di visitare l’Istituto Svizzero di Roma (ISR), che collabora con vari uffici dell’Amministrazione federale per promuovere la cultura e la scienza elvetiche.

Altri sviluppi
villa

Altri sviluppi

La Villa dove arte e scienza si incontrano

Questo contenuto è stato pubblicato al Viaggio nell’Istituto Svizzero di Roma, che ogni anno ospita artisti e ricercatori nel cuore della capitale italiana.

Di più La Villa dove arte e scienza si incontrano

Cerimonia di giuramento della Guardia Svizzera

Lunedì 6 maggio, presso il Vaticano la responsabile del DDPS assisterà al tradizionale giuramento delle nuove reclute della Guardia Svizzera Pontificia.

Alla cerimonia prenderanno parte come di consueto rappresentanti della politica elvetica, dell’esercito e delle comunità religiose. Il Cantone ospite di quest’anno sarà Basilea Campagna. A prestare giuramento saranno 34 nuove reclute. La Guardia Svizzera Pontificia, fondata nel 1506 da Papa Giulio II, è responsabile della sicurezza del Pontefice e presta servizi d’onore.

Nel 2017 abbiamo assistito alla cerimonia di giuramento delle Guardie Svizzere. Una giornata che potete riscoprire in questo video:

Attualità

Trump nel Bronx

Altri sviluppi

Trump nel Bronx per trovare sostenitori

Questo contenuto è stato pubblicato al Nel distretto newyorchese, abitato soprattutto da ispanici e afroamericani, l'ex presidente ha trovato diversi sostenitori.

Di più Trump nel Bronx per trovare sostenitori
binari in tunnel

Altri sviluppi

Tunnel di base del San Gottardo, sostituiti sette chilometri di binari

Questo contenuto è stato pubblicato al Dall'inizio dei lavori di riparazione lo scorso ottobre, sono stati sostituiti sette chilometri di binari nel tunnel ferroviario di base del San Gottardo ed è attualmente in corso l'installazione di un nuovo portone di cambio binario, indicano le FFS.

Di più Tunnel di base del San Gottardo, sostituiti sette chilometri di binari
dottoressa esamina orecchio di una paziente

Altri sviluppi

Entro il 2033 mancheranno più di 2’300 medici in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Nei prossimi 10 anni la medicina interna generale perderà il 44% degli impieghi a tempo pieno principalmente a causa dei pensionamenti e della riduzione dei tassi di occupazione.

Di più Entro il 2033 mancheranno più di 2’300 medici in Svizzera
maxi schermo

Altri sviluppi

La Cina fa ancora la voce grossa attorno a Taiwan

Questo contenuto è stato pubblicato al A tre giorni dall'insediamento alla presidenza dell'isola di William Lai, ritenuto da Pechino un "pericoloso separatista", l'esercito cinese ha mobilitato aerei e navi da guerra per delle esercitazioni al largo di Taiwan.

Di più La Cina fa ancora la voce grossa attorno a Taiwan
Tino Chrupalla,

Altri sviluppi

L’AFD espulsa dal gruppo Identità e democrazia al Parlamento europeo

Questo contenuto è stato pubblicato al L'Alternative für Deutschland è stato espulso dal gruppo che riunisce, tra gli altri, la Lega e il Rassemblement National di Marine Le Pen. Il partito di estrema destra tedesco è finito sotto i riflettori per una serie di scandali.

Di più L’AFD espulsa dal gruppo Identità e democrazia al Parlamento europeo

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR