La televisione svizzera per l’Italia

La giungla dei prezzi per la ricarica delle auto elettriche

Un veicolo elettrico in carica.
Il costo di una ricarica può variare molto da una stazione all'altra: fino al 100%. © Keystone / Christian Beutler

I prezzi per ricaricare le auto elettriche nelle aree di servizio sono estremamente variabili. Lo ha rilevato il Touring Club Svizzero che ha condotto un’indagine sui prezzi praticati nei punti di ricarica delle stazioni di servizio autostradali. Il potenziale di risparmio è molto alto.

Il Touring Club Svizzero (TCS) rileva che per conseguire il massimo risparmio occorre ricaricare l’auto a casa propria. Ma questo non è sempre possibile. La maggior parte delle persone che vanno in vacanza con l’auto elettrica, per esempio, si servono dell’autostrada. In molti casi, lo stesso vale per i lavoratori.

Il primo problema nelle stazioni di ricarica rapida delle stazioni di servizio autostradali, sono i prezzi che spesso non sono segnalati in modo ben visibile: nelle stazioni di ricarica rapida i prezzi di norma non sono indicati, ma compaiono soltanto al momento dell’autenticazione sullo schermo della stazione di ricarica, oppure possono essere visualizzati tramite la relativa app.

Inoltre, a confondere i consumatori sono i prezzi per kilowattora (kWh), per ricarica o per unità di tempo, che restituiscono un’immagine della struttura dei prezzi poco trasparente.

Gli utenti, rende attento il TCS, sono quindi spesso costretti a stimare il prezzo sulla base dei propri calcoli.

+ La sfida delle stazioni di ricarica per auto elettriche

Il TCS ha confrontato i prezzi delle 35 aree di servizio presenti sulle autostrade svizzere dotate di almeno una stazione di ricarica rapida pubblica con una capacità di ricarica di almeno 50 kWh. Ha poi verificato anche il costo dei 18 punti di ricarica Tesla accessibili a veicoli di altri costruttori (Tesla Supercharger).

Il risultato è sorprendente. Una ricarica da 50 kWh ha un costo medio di 34 franchi, che permette al veicolo di percorrere da 250 a 300 chilometri. La ricarica più economica costa 23 franchi, la più cara 46 franchi.

Presso i Tesla Supercharger, la ricarica per un’auto di un produttore diverso da Tesla ha un costo medio di 34 franchi, proprio come nelle stazioni di ricarica rapida citate. Per i possessori di un veicolo Tesla la ricarica costa invece solo 25 franchi.

Il TCS informa però che il massimo risparmio è dato dalla ricarica domestica. Chi ricarica l’auto a casa, infatti, spende soltanto dai 15 ai 20 franchi.

Attualità

donna sale su un'auto

Altri sviluppi

Nessun aiuto per la riconversione professionale di chi si prostituisce

Questo contenuto è stato pubblicato al Le persone che desiderano abbandonare la prostituzione non saranno aiutate a riconvertirsi professionalmente. Mercoledì il Consiglio degli Stati ha respinto all'unanimità una mozione del Consiglio nazionale in tal senso.

Di più Nessun aiuto per la riconversione professionale di chi si prostituisce

Altri sviluppi

Il Papa si scusa su seminaristi gay, non volevo offendere

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Papa si scusa sull'epiteto-shock riguardante i seminaristi gay, trapelato a distanza di una settimana dall'incontro a porte chiuse con i vescovi italiani in cui sarebbe stato pronunciato, e che ieri in un baleno ha fatto il giro del mondo.

Di più Il Papa si scusa su seminaristi gay, non volevo offendere
sportello postale con persona carica di pacchi

Altri sviluppi

La Posta svizzera prosegue la sua cura dimagrante

Questo contenuto è stato pubblicato al Nei prossimi quattro anni la Posta chiuderà altre 170 filiali gestite in proprio. Nell'arco di 12 anni la rete di uffici postali in Svizzera è stata dimezzata.

Di più La Posta svizzera prosegue la sua cura dimagrante
donna

Altri sviluppi

Più trasparenza nei mandati dei parlamentari? Non se ne fa nulla

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Consiglio degli Stati ha respinto martedì una proposta che chiedeva maggiore trasparenza in merito alle attività accessorie dei parlamentari e delle parlamentari.

Di più Più trasparenza nei mandati dei parlamentari? Non se ne fa nulla

Altri sviluppi

Trump verso il giorno del giudizio

Questo contenuto è stato pubblicato al Si avvicina il giorno del giudizio per Donald Trump nel caso pornostar: dopo oltre un mese di processo, mercoledì il giudice darà le istruzioni alla giuria prima che si ritiri in camera di consiglio. Una decisione è attesa entro fine settimana.

Di più Trump verso il giorno del giudizio

Altri sviluppi

Trump verso il giorno del giudizio, De Niro lo attacca

Questo contenuto è stato pubblicato al Si avvicina il giorno del giudizio per Donald Trump nel caso pornostar: dopo oltre un mese di processo, mercoledì il giudice darà le istruzioni alla giuria prima che si ritiri in camera di consiglio. Una decisione è attesa entro fine settimana.

Di più Trump verso il giorno del giudizio, De Niro lo attacca

Altri sviluppi

Il Papa si scusa su seminaristi gay, non volevo offendere

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Papa si scusa sull'epiteto-shock riguardante i seminaristi gay, trapelato a distanza di una settimana dall'incontro a porte chiuse con i vescovi italiani in cui sarebbe stato pronunciato, e che ieri in un baleno ha fatto il giro del mondo.

Di più Il Papa si scusa su seminaristi gay, non volevo offendere
carro armato

Altri sviluppi

Carri armati israeliani nel centro di Rafah

Questo contenuto è stato pubblicato al Malgrado le condanne giunte da tutto il mondo dopo l'attacco di domenica notte, nel quale sono morti decine di civili, l'esercito israeliano prosegue le operazioni nel sud della Striscia di Gaza.

Di più Carri armati israeliani nel centro di Rafah

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR