Navigation

Il Ticino fa scuola con la "clausola di salvaguardia"

Il modello ticinese, elaborato dal professor Michael Ambühl per applicare l'iniziativa popolare contro l'immigrazione di massa, piace alla Confederazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 aprile 2016 - 20:14

Il modello ticinese potrebbe presto diventare un modello svizzero. Venerdì a Berna si è tornati a parlare di immigrazione di massa, e per applicare l'iniziativa accolta dal popolo il 9 febbraio 2014, l'idea di una clausola di salvaguardia regionale, presentata dal Canton Ticino, potrebbe essere estesa a livello nazionale. Lo hanno detto sia la prima istanza parlamentare che si è occupata del tema, sia la conferenza dei governi cantonali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.