La televisione svizzera per l’Italia

Il Governo mette fine alle discriminazioni dei vedovi

Un anziana coppia che balla.
Le discriminazioni che subiscono i vedovi saranno presto eliminate. © Keystone / Gaetan Bally

Vedovi discriminati. Il Consiglio federale ha posto le basi per ripristinare la parità di diritto tra vedovi e vedove come richiesto da una sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo.

Nell’ottobre 2022, dopo che la Corte europea ha rilevato una disparità di trattamento tra donne e uomini per quanto riguarda le rendite per superstiti, è stato introdotto un regime transitorio per garantire che il diritto alla rendita per vedovi non si estingua più al raggiungimento della maggiore età da parte del figlio più giovane e sia così conforme alla prassi vigente per le vedove.

Parallelamente, nel quadro delle misure di sgravio del bilancio della Confederazione, il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale dell’interno di esaminare la possibilità di limitare le condizioni per la concessione di queste rendite e di analizzare il sistema delle rendite per i figli dell’AVS al fine di ottenere risparmi per 100 milioni di franchi.

Le principali novità

Per andare oltre al regime transitorio, ora con la revisione legislativa si prevede che le rendite per vedovi e quelle per vedove saranno concesse ai genitori fino al compimento dei 25 anni dei figli, o anche oltre per un figlio adulto con disabilità per il quale i genitori hanno diritto ad accrediti per compiti assistenziali, a prescindere dal fatto che siano sposati o meno.

+ Due iniziative contro le penalizzazioni delle coppie sposate.

Inoltre, i vedovi e le vedove sposati o divorziati senza figli a carico avranno diritto a una rendita per superstiti per due anni, anziché a una rendita a vita, per consentire loro di adeguarsi alla nuova situazione, a condizione che la persona defunta avesse un obbligo di mantenimento.

Oltre a ciò, le rendite per vedovi e per vedove di età inferiore ai 55 anni senza figli a carico saranno soppresse entro due anni (disposizione transitoria). Ai vedovi e alle vedove che avranno già compiuto 55 anni verranno garantiti i diritti acquisiti.

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR