Navigation

Confermato l'arresto per il marito dell'ex ministra

Doris Leuthard, l'ex consigliera federale, in un'immagine d'archivio dell'agosto 2021. Keystone / Philipp Schmidli

Ci sono degli sviluppi sulla vicenda avvenuta lo scorso giovedì a Vairano - nel Gambarogno - quando l'ex consigliera federale Doris Leuthard era stata minacciata dal marito con un coltello. L'uomo è in stato di arresto provvisorio e in cella dovrà rimanerci almeno fino alla fine di agosto.

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 luglio 2022 - 19:58
tvsvizzera.it/fra

Così ha deciso il giudice dei provvedimenti coercitivi, ordinando la sua carcerazione preventiva. La conferma dell’arresto è stata motivata con il pericolo di recidiva: il rischio che possa ripetere azioni simili è considerato elevato.

Si vuole cioè evitare che l’uomo, se rimesso in libertà, possa compiere di nuovo atti simili. Gesti che, per quanto avvenuto a Varaino, configurerebbero il reato di minaccia. Questa almeno – altro elemento emerso in giornata – l’accusa ipotizzata nei suoi confronti.

Contenuto esterno

Era la mattina di giovedì scorso quando, nella casa di vacanza della coppia, lui ha dato in escandescenze, arrivando a brandire un coltello. Aveva bevuto, e parecchio. La polizia ha riscontrato infatti un tasso alcolico di circa il tre per mille. 

Subito dopo i fatti il marito di Doris Leuthard era stato ricoverato presso la Clinica psichiatrica cantonale di Mendrisio, dove è rimasto fino a martedì. Data la delicatezza della vicenda, il ministero pubblico ticinese non ha rilasciato dichiarazioni.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?