La televisione svizzera per l’Italia

Attacco a un ebreo a Zurigo, il presunto autore si è radicalizzato in Tunisia

poliziotto davanti a una sinagoga
A Zurigo la sicurezza è stata rafforzata davanti ai principali luoghi di incontro della comunità ebraica. KEYSTONE/© KEYSTONE / MICHAEL BUHOLZER

Il giovane che il 2 marzo scorso ha ferito con un coltello un ebreo ortodosso a Zurigo si è radicalizzato in Tunisia e su internet, ha indicato lunedì la polizia cantonale.

Le indagini proseguono a ritmo serrato, ha affermato Mario Fehr, capo del dipartimento di polizia del Canton Zurigo, a margine di un incontro con la stampa sulle statistiche della criminalità.

Il quindicenne che ha rivendicato l’attacco con un coltello del 2 marzo scorso a nome del gruppo jihadista Stato islamico (IS) è un immigrato tunisino, che ha ottenuto la cittadinanza svizzera nel 2011.

Altri sviluppi
candelabro a sette braccia

Altri sviluppi

Un’aggressione antisemita che spinge la Svizzera ad agire

Questo contenuto è stato pubblicato al L’accoltellamento di un ebreo ortodosso a Zurigo s’inserisce in un contesto di crescente preoccupazione per l’antisemitismo in Svizzera. Le autorità spingono per un piano d’azione, che è stato adottato giovedì dal Parlamento.

Di più Un’aggressione antisemita che spinge la Svizzera ad agire

“C’è un forte legame con la Tunisia”, dove l’adolescente ha trascorso quattro anni tra il 2017 e il 2021, ha precisato Fehr. Un altro fattore importante nella radicalizzazione del giovane sono stati i forum su internet, sui quali trascorreva molto tempo.

Il presunto autore è stato arrestato sul luogo dell’attacco e da allora è in custodia cautelare.

Il giovane aveva girato un video in cui, esprimendosi in arabo e giurando fedeltà allo Stato islamico, rivendicava la responsabilità dell’attacco. Ricordiamo che l’IS ha rivendicato l’attentato di venerdì nei pressi di Mosca, costato la vita a 137 persone.

Attualità

tessere casse malati

Altri sviluppi

“Aumento del 6% dei premi dell’assicurazione malattia nel 2025”

Questo contenuto è stato pubblicato al Il portale di comparazione online Comparis ha previsto un aumento medio del 6% dei premi dell'assicurazione sanitaria di base per il 2025. In certe regioni l'incremento potrebbe superare il 10%.

Di più “Aumento del 6% dei premi dell’assicurazione malattia nel 2025”
Il primo ministro britannico Rishi Sunak.

Altri sviluppi

Regno Unito al voto il prossimo 4 luglio

Questo contenuto è stato pubblicato al La convocazione è anticipata così di circa 6 mesi rispetto alla scadenza naturale della legislatura.

Di più Regno Unito al voto il prossimo 4 luglio
Un neonato accudito dal padre.

Altri sviluppi

Il congedo parentale a Ginevra dovrà attendere

Questo contenuto è stato pubblicato al Il progetto da 24 settimane accolto dal popolo ginevrino non può entrare per ora in vigore: è incompatibile con il diritto federale.

Di più Il congedo parentale a Ginevra dovrà attendere
Bandiera palestinese.

Altri sviluppi

Spagna, Norvegia e Irlanda riconoscono la Palestina

Questo contenuto è stato pubblicato al I tre Paesi europei hanno annunciato che martedì prossimo riconosceranno lo Stato palestinese. Salgono così a undici gli Stati del Vecchio Continente a fare questo passo.

Di più Spagna, Norvegia e Irlanda riconoscono la Palestina
Agenti della polizia federale.

Altri sviluppi

Colpo alla mafia turca, arresti anche in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Perquisizioni nel Canton Argovia e a Zurigo nell'ambito della vasta indagine condotta dalla Procura di Milano contro l'organizzazione di Baris Boyun, il boss turco che soggiornava spesso in Svizzera.

Di più Colpo alla mafia turca, arresti anche in Svizzera
Un treno all'interno della galleria del Lötschberg.

Altri sviluppi

Lavoratori intossicati nella galleria del Lötschberg

Questo contenuto è stato pubblicato al Perdita di una sostanza chimica da un vagone in transito, lievi difficoltà respiratorie per cinque persone all'interno del tunnel. Il traffico ferroviario è stato nel frattempo ripristinato.

Di più Lavoratori intossicati nella galleria del Lötschberg

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR