Navigation

Il Piccolo Principe scovato in una vecchia casa di Winterthur

Alcuni schizzi del Piccolo Principe, realizzati dal celebre autore francese Antoine de Saint-Exupéry, sono tornati alla luce in un edificio del centro storico di Winterthur, nel cantone Zurigo. Erano stati acquistati da un collezionista più di 30 anni fa ed erano riposte insieme a migliaia di altre opere d'arte.

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 agosto 2019 - 21:01
tvsvizzera.it/ats con RSI (TG del 16.08.2019)
Contenuto esterno


In una cartella di cartone sono stati trovati tre disegni legati al Piccolo Principe: il bevitore sul suo pianeta, il celebre boa che digerisce un elefante, il Piccolo Principe in persona e la volpe. Assieme c'era anche un poema illustrato e una lettera d'amore di Saint-Exupéry alla moglie Consuelo.

"Gli schizzi sono in condizioni sorprendentemente buone", secondo la storica dell'arte Elisabeth Grossmann, interpellata dall'agenzia Ats. Non datati, sono stati realizzati a china e acquarello su carta spessa delle poste aeree.

Il Piccolo Principe è stato pubblicato nel 1943 e le illustrazioni originali sono conservate alla Morgan Library di New York. Gli schizzi di Winterthur sarebbero degli studi preliminari, tanto più che fra questi e i disegni pubblicati ci sono delle differenze. "Contatteremo la Morgan Library per informarli della nostra scoperta", ha precisato Grossmann.

Gli schizzi sono stati acquistati dal collezionista zurighese Bruno Stefanini nel 1986 durante una vendita all'asta a Bevaix, nel canton Neuchâtel. L'appassionato d'arte, che nel corso della vita ha raccolto migliaia di opere, è morto lo scorso anno all'età di 94 anni. Nel 1980 ha creato una fondazione che le gestisce.

Depositati in soffitte e garage, dipinti e disegni sono ora al vaglio di storici dell'arte. L'inventario "durerà anni", ha precisato Elisabeth Grossmann, sottolineando che la scoperta dei lavori di Saint-Exupéry è avvenuta in questo ambito.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.