Navigation

"Mancano giovani contadini"

L'appello dell'Unione svizzera degli agricoltori: "Nessuno rileva più le nostre aziende"

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 gennaio 2016 - 21:00

L'Unione svizzera dei contadini, riunitasi martedì a Zollikofen (nel canton Berna), lancia l'appello: "Un agricoltore ultracinquantenne su tre ha difficoltà a trovare giovani che rilevino la sua azienda". Le ragioni, ha indicato il direttore Jacques Bourgeois, sono la difficile situazione economica, i redditi bassi e il duro lavoro.

"I giovani preferiscono orientarsi verso nuovi settori professionali — ha detto — che offrono migliori prospettive, minacciando gli obiettivi e la missione del settore fissati nella Costituzione".

Malgrado questa situazione, il numero di nuovi diplomati è passato dai 900 del 2003 ai 1'200 di oggi, ma non è ancora sufficiente a coprire le necessità, secondo Hans Hofer, responsabile del centro di formazione bernese Inforama.

RedMM/px

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.