Navigation

Uno stato straniero dietro l'attacco a Yahoo?

Tra le vittime la First Lady

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 settembre 2016 - 20:55

Si sospetta che ci sia l'appoggio di uno Stato straniero dietro al cyber attacco che ha colpito Yahoo. Tra i 500 milioni di utenti a cui, nel 2014, sono stati rubati dati personali, c'è infatti anche la First Lady Michelle Obama. La Casa Bianca non ha rilasciato commenti, mentre il gruppo informatico americano sta collaborando con l'FBI per fare luce sul caso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.