Navigation

Un passo a favore del clima

Trovato un accordoche segna la fine progressiva degli idrofluorocarburi, gas usati principalmente in climatizzatori e frigoriferi e il cui effetto serra è 14mila volte più potente del CO2

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 ottobre 2016 - 13:39

Venerdì sera, nella capitale ruandese Kigali, oltre 150 Paesi firmatari del Protocollo di Montréal hanno concordato di limitare anche l'uso degli idrofluorocarburi, gas che contribuiscono al riscaldamento terrestre. Una decisione, questa, che rappresenta una nuova vittoria nella lotta contro i cambiamenti climatici.

L'accordo - denominato emendamento di Kigali - segna la fine progressiva degli idrofluorocarburi. I cosiddetti HFC, potenti gas usati principalmente in climatizzatori e frigoriferi e il cui effetto serra è 14 mila volte più potente del CO2.

Alcuni Paesi, tra cui l'India erano contrari e ci sono voluti sei mesi per raggiungere l'accordo, ma la soddisfazione, al termine dei colloqui era grande.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.