Navigation

Thailandia, un lutto lungo un anno

Sono decine di migliaia le persone che a Bangkok si sono inginocchiate al passaggio della salma di re morto ieri quasi 90enne dopo un regno durato 70 anni

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 ottobre 2016 - 20:31

L'intero Paese piange la scomparsa dell'unico monarca che molti hanno conosciuto: negando i colori alla televisione, vestendo a lutto e stampando i quotidiani nazionali in bianco e nero.

E il periodo di transizione, che si apre ora, rischia di essere segnato dalle tensioni politiche, dall'incertezza economica e da nuove ondate di violenze. Ad alimentare i timori di instabilità anche la richiesta del principe ereditario Mahà di rimandare la sua ascesa al trono per vivere il cordoglio con il popolo thailandese. Una scelta che non suscita l'entusiasmo dell'apparato politico e militare del paese. Una richiesta che inquieterà ancora di più tutti coloro che già gli rimproverano una personalità instabile.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.