Navigation

Brexit, il nodo irlandese non si scioglie

Il negoziato sulla Brexit non esce dallo stallo, e salta il vertice straordinario a novembre. I 27 leader si sono comunque detti pronti a convocare un summit, quando il capo negoziatore della Ue, Michel Barnier, farà sapere che sono stati fatti "progressi decisivi".

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 ottobre 2018 - 12:14
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


"L'accordo sulla Brexit" comunque "è ancora possibile". I capi di stato e di governo, Theresa May compresa, lo hanno ripetuto come un mantra. Ma occorre "molto più tempo" per raggiungerlo, e tanto, molto lavoro, "con calma e con pazienza", come ha messo in guardia, senza giri di parole, Barnier. 

Fonti di Downing street hanno fatto sapere che la premier britannica ha incitato i colleghi a mostrare "coraggio, fiducia e leadership" per raggiungere un'intesa, ribadendo di essere impegnata a trovare una soluzione per una "garanzia legalmente operativa" per mantenere aperte le frontiere tra Irlanda e Irlanda del nord.

Il nuovo elemento sul tavolo è l'apertura di Londra e dei 27 ad un'estensione di un anno del periodo di transizione (attualmente previsto fino a dicembre 2020), per garantire più tempo per concordare il nuovo rapporto futuro tra il Regno Unito e l'Unione europea. Un modo per aumentare la possibilità di siglare la partnership, riducendo al tempo stesso le probabilità di un'entrata in vigore del cosiddetto "backstop" - il meccanismo legale a garanzia di frontiere aperte tra Irlanda e Irlanda del nord - a cui fare ricorso nel caso in cui tutti gli altri tentativi fallissero, e "nodo gordiano" su cui la trattativa si è incagliata.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.