Spratoria Florida, a uccidere tre persone nella base aeronautica è stato un militare saudita

È stato un militare saudita in addestramento nella base aeronavale di Pensacola, in Florida, a uccidere giovedì tre persone e ferendone altre sette prima di essere "neutralizzato" da un agente. 

Ingresso base

L'uomo da due anni stava seguendo una formazione presso la base.

Copyright 2016 The Associated Press. All Rights Reserved. This Material May Not Be Published, Broadcast, Rewritten Or Redistribu

Lo hanno riferito i media americani, che lo identificano come sottotenente Mohammed Saeed Alshamrani, un ufficiale dell'aviazione saudita che frequentava la scuola di volo alla base, uno delle centinaia di soldati stranieri che ricevono qui l'addestramento.

L'ufficiale era in formazione alla base da due anni e avrebbe dovuto concluderlo il prossimo agosto. Il suo programma prevedeva l'inglese, le basi dell'aviazione e la fase iniziale del pilotaggio. L'addestramento era pagato da Riad.

Poco prima di aprire ieri il fuoco aveva pubblicato su Twitter un breve manifesto in cui definiva gli Stati Uniti "la nazione del male". 

La sparatoria è avvenuta in una sala utilizzata per i corsi. L'uomo ha ucciso tre persone e ne ha ferite altre sette prima di essere "neutralizzato" dagli agenti di sicurezza.

Nella base di Pensacola sono stazionati 16'000 soldati e vi lavorano anche 7'000 civili.

Il re Salman di Arabia Saudita ha espresso la sua "profonda tristezza" in un colloquio telefonico con il presidente statunitense Donald Trump, sottolineando che l'autore dell'"abominevole crimine "non rappresenta il suo popolo".



Parole chiave