Navigation

Siria, negoziati di pace di nuovo in stallo

L'opposizione ha chiesto una pausa nelle trattative a Ginevra, accusando il governo di Assad di continuare a bombardare

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 aprile 2016 - 13:40

I negoziati di pace sulla Siria sono nuovamente in una fase di stallo. L'opposizione siriana ha infatti chiesto una pausa nelle trattative in corso a Ginevra, accusando il governo di Assad di continuare a bombardare e di non rispettare la tregua.

L'inviato speciale dell'Onu Staffan de Mistura ha ammesso che vi è un aumento preoccupante degli scontri, in particolare nella provincia di Aleppo.

Tuttavia, ha aggiunto, la tregua sottoscritta tra i belligeranti poco meno di due mesi fa tiene in molte aree. De Mistura ha assicurato che le trattative continueranno e che sarà fatto un nuovo punto della situazione venerdi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.