Navigation

Malaysia, ex premier a processo per 1MDB

L'imputato [qui in un'immagine d'archivio] accusa il suo ex braccio destro, Keystone / Ahmad Yusni

Si apre mercoledì a Kuala Lumpur il primo processo all'ex premier della Malaysia, Najib Razak, per lo scandalo finanziario legato al fondo sovrano 1MDB, nel quale erano rimaste coinvolte anche alcune banche svizzere. Razak e il suo entourage sono accusati di aver rubato oltre 4 miliardi di dollari da 1MDB -da lui stesso fondato per lo sviluppo del Paese- e di aver acquistato yacht, immobili di lusso e opera d'arte.

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 aprile 2019 - 22:15
tvsvizzera.it/ri con RSI (TG del 02.04.2019)

I soldi delle casse pubbliche sono transitati da fiduciarie e istituti bancari di tutto il mondo prima di finire in parte sui conti personali di Razak, che dovrà ora rispondere di 42 capi d'accusa.

È la prima volta in Malaysia che un ex primo ministro finisce a processo per crimini penali. Il primo procedimento sarà incentrato sull'abuso di potere, di fiducia e riciclaggio.

L'imputato accusa il suo ex braccio destro, il latitante Jho Low, di essere la mente delle attività illecite ed avergli mentito.

Contenuto esterno


Intanto Mohamad Mahatir, 93 anni e una volta mentore di Najib, è tornato al potere con la missione di ripulire il paese. Il premier aveva già guidato la Malaysia per 22 anni fino al 2003.


Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?