Navigation

Rifugiati, l'UNCHR: "i muri non risolvono niente"

L'Alto commissariato Onu ha reso note le cifre degli ultimi 8 mesi: 323 mila rifugiati dal Mediterraneo, 2'500 morti; chiesta maggiore collaborazione in Europa

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 agosto 2015 - 20:59

Sull'emergenza migranti, è intervenuto venerdì anche l'Alto commissariato dell'ONU per i rifugiati, che insieme all'Organizzazione internazionale per le migrazioni ha reso note le cifre degli ultimi 8 mesi.

Sono 323'000 i rifugiati provenienti dal Mediterraneo da inizio anno, un terzo in più rispetto a tutto il 2014. Un bilancio che comprende anche 2500 decessi.

L'UNHCR invoca maggiore coordinazione in Europa e denuncia aiuti internazionali insufficienti per i rifugiati di guerra [video sopra]

Ma cosa può fare, concretamente, l'Ue per creare un'unità d'azione? Il commento del nostro corrispondente a Bruxelles.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.