Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Quirinale, la corsa è lanciata

La prima votazione per l'elezione del presidente della Repubblica si terrà giovedì 29 gennaio. Fino allora le incognite sono davvero molte

A condurre le trattative per trovare il nuovo presidente sarà il presidente del Consiglio Matteo Renzi che deve coinvolgere tutte le forze politiche. A eleggere il presidente sarà poi il parlamento in seduta comune, compresi i senatori a vita e i tre rappresentanti per regione (salvo la Valle d'Aosta che ha diritto a un solo delegato). In totale 1008 persone aventi diritto di voto.

Ma la successione di Giorgio Napolitano potrebbe rivelarsi un terreno parecchio scivoloso per Renzi e il PD. E molti scommetto che la decidere sarà presa lungo l'asse Renzi-Berlusconi. Anche se, paradossalmente, le minacce vere per i due leader arrivano dal fronte interno dei due partiti. Da coloro cioè che sarebbe felici di sciogliere, rompere il cosiddetto Patto del Nazareno.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box