Presidenza in Algeria Bouteflika scaricato dal capo dell'esercito

Primo piano di un uomo in uniforme con numerose decorazioni, seduto in una platea decorata da fiori

Ahmed Gaid Salah in un'immagine del 2012.

Keystone / Stringer

In Algeria, il capo dell'esercito ha chiesto di dichiarare inadatto alla carica il presidente anziano e malato Abdelaziz Bouteflika. Quest'ultimo, su pressione delle manifestazioni di piazza, ha rinunciato a candidarsi a un quinto mandato ma ha di fatto prolungato il quarto, rinviando sine die le elezioni presidenziali di aprile.

"Bisogna adottare una soluzione", ha dichiarato il viceministro della Difesa e capo di Stato maggiore Ahmed Gaid Salah, citato dal sito Tsa,Link esterno "che garantisca l'accoglimento di tutte le rivendicazioni legittime del popolo algerino", "il rispetto delle disposizioni della Costituzione e la continuità della sovranità dello Stato.

La soluzione "di una natura tale da essere accettata da tutti" è quella prevista dall'articolo 102 della Costituzione, ha aggiunto il militare in un discorso pronunciato durante una visita a un reparto.

Si tratta dell'articolo riguardante la destituzione del presidente, procedura che può essere avviata dal Consiglio costituzionale, il quale può determinare che il capo dello Stato è troppo malato per esercitare appieno le sue funzioni e può chiedere al Parlamento di dichiararlo inadeguato a svolgerle.

Abdelaziz Bouteflika, alla guida ininterrotta del Paese dal 1999, è infermo dal 2013, quando fu colpito da un ictus. Da allora, si vede in pubblico raramente ed è costretto su una sedia a rotelle. Ha spesso difficoltà di parola.

Parole chiave