Navigation

Nuove proteste contro Bouteflika in Algeria

Lo scorso 10 febbraio, Bouteflika ha annunciato la sua candidatura per un quinto mandato da presidente. Copyright 2019 The Associated Press. All Rights Reserved.

In Algeria, migliaia di persone manifestano da giorni contro la candidatura di Abdelaziz Bouteflika a un quinto mandato da presidente. L'81enne è ricoverato dalla scorsa domenica all'ospedale universitario di Ginevra. Le sue effettive condizioni di salute non sono note.

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 marzo 2019 - 21:25
tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (TG del 01.03.2019)

Numerosi sono stati gli appelli a scendere in strada anche dopo la preghiera del venerdì, ad Algeri e in altre città del Paese. Alle proteste della società civile, finora in gran parte pacifiche, si sono uniti altri candidati alle elezioni presidenziali del 18 aprile e alcune personalità politiche.

Giovedì, nella capitale algerina, erano scesi in campo anche i giornalisti, per protestare "contro il silenzio imposto sulle manifestazioni di piazza".

Gli occhi della comunità internazionale sono dunque puntati su questo paese dai forti legami con l'Europa.

Contenuto esterno


Nulla trapela sui motivi del ricovero in Svizzera, né sull'effettivo stato di salute di Bouteflika. Il presidente algerino, alla guida ininterrotta del Paese dal 1999, era stato colpito da un ictus nel 2013, con gravi ripercussioni.

Da allora, si vede in pubblico raramente ed è costretto su una sedia a rotelle. Ha spesso difficoltà di parola.

Un comunicato della presidenza algerina aveva annunciato una settimana fa che si sarebbe recato a Ginevra per un breve soggiorno al fine di "controlli medici periodici".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.