Presidenza Biden Fauci all'OMS ringrazia da parte degli Stati Uniti

Due palazzi con colonne in acciaio visti dal basso; uno porta il simbolo dell OMS.

Il quartier generale dell'OMS a Ginevra.

Keystone / Fabrice Coffrini

La nuova amministrazione statunitense ha ringraziato l'Organizzazione mondiale della sanità per il suo ruolo di guida nella lotta contro la pandemia di Covid-19 e le ha assicurato il suo sostegno finanziario. Lo ha fatto giovedì per bocca dell'immunologo Anthony Fauci, che partecipa come delegato USA alla riunione dell'OMS.

Gli Stati Uniti, che mercoledì hanno annunciato il loro ritorno in seno all'istituto delle Nazioni Unite con un ordine esecutivo del neopresidente Joe Biden, "intendono rispettare i propri obblighi finanziari nei confronti dell'organizzazione", ha detto Fauci in una riunione del consiglio dirigente.

Biden, peraltro, "non lascerà che la politica interferisca con la scienza: saranno i dati medici e scientifici ad essere seguiti" nella lotta alla pandemia di coronavirus, aveva assicurato lo scienziato domenica in un'intervista alla rete televisiva italiana Rai 3.

Anthony Fauci è stato confermato da Joe Biden nella task-force anti-Covid dopo un difficile rapporto con Donald Trump. L'obiettivo del nuovo capo della Casa Bianca, col quale "ci sentiamo ogni giorno" – ha riferito l'immunologo, sarà "accelerare nelle vaccinazioni", creando centri appositi e facendo ricorso anche alle farmacie per le iniezioni. La campagna d'immunizzazione negli USA è partita "lentamente, ma adesso stiamo accelerando, e siamo arrivati a 500'000 dosi al giorno", ha aggiunto.

Giovedì all'OMS Fauci ha pure annunciato l'adesione degli Stati Uniti a Covax, il piano mondiale per lo sviluppo e la distribuzione equa dei vaccini.

Desiderate ricevere ogni settimana una selezione di nostri articoli? Abbonatevi alla newsletter gratuita.

tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (TG del 21.01.2021)

Parole chiave