Navigation

Papilloma virus, il vaccino è molto efficace

Uno studio sulle donne britanniche mostra un netto calo della malattia al collo dell'utero dopo l'immunizzazione contro il papilloma virus. Keystone / Mick Tsikas

I ricercatori lo definiscono un risultato storico: il vaccino contro il papilloma virus ha abbattuto i casi di tumore al collo dell'utero di quasi il 90%.

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 novembre 2021 - 08:32
tvsvizzera.it/fra

Uno studio pubblicato giovedì sulla rivista The LancetLink esterno mostra una chiara riduzione dell'incidenza della malattia nelle donne britanniche. Si tratta della prima ricerca che mostra gli effetti a lungo termine di questo tipo di vaccinazione.

Le giovani donne che erano state immunizzate durante la loro adolescenza con il Cervavix (vaccino disponibile dal 2008) mostrano un rischio ridotto dell'87% di sviluppare il cancro collegato al virus, indica lo studio britannico.

Le infezioni da HPV (virus del papilloma umano) sessualmente trasmissibili sono in gran parte responsabili nell'insorgenza di questo tipo di tumori, ma dalla metà degli anni 2000 esiste un vaccino e molti Paesi hanno avviato delle campagne per immunizzare i giovanissimi. In Svizzera, la vaccinazione è raccomandata a tutti gli adolescenti di entrambi i sessi dagli 11 ai 14 anni.

Nella Confederazione vengono diagnosticati in media 250 nuovi casi di cancro del collo dell'utero ogni anno e 5'000 casi di lesioni precancerose. Come spiega l'Ufficio federale di sanità pubblica, si tratta del quinto cancro più diffuso tra le donne in Svizzera nella fascia di età tra i 20 e i 49 anni.

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.