Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Nepal, il giorno dopo

Un'altra violenta scossa di terremoto ha fatto tremare il Nepal. Si contano più di 2'000 morti e sono 6 milioni le persone sfollate

Un'altra violenta scossa di terremoto ha fatto tremare il Nepal questa mattina, il peggior sisma degli ultimi 80 anni ha messo il paese in ginocchio, al momento si contano più di 2000 morti, 5000 feriti e oltre 6 milioni le persone colpite. E come se non bastasse una seconda valanga si è staccata sul campo base dell'Everest dove decine di alpinsiti stanno ancora attendendo i soccorsi.

Alcune testimonianze raccolte dai colleghi della radio: la titolare di un'agenzia di viaggio e trekking nepalese, sorpresa in casa dal terremoto e il racconto di Andrea Briccola, escursionista ticinese che è riuscito a scampare alla tragedia mentre scendeva dall'Everest. Ora si trova in salvo a Lukla, e attende coi compagni mezzi d'emergenza per mettersi al sicuro.

La svizzera ha messo in moto la macchina degli aiuti. Questa mattina una squadra di sei esperti del Corpo svizzero d'aiuto umanitario è partita alla volta del Nepal. Obiettivo è valutare i bisogni più urgenti nella zona devastata dal sisma.

I primi paesi a intervenire in aiuto dei terremotati sono stati India e Cina. Ma a meno di 24 ore dal sisma, la mobilitazione per il Nepal è stata mondiale con squadre di soccorso partite anche da Stati Uniti, Giappone e Germania.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×