Navigation

Nella 'giungla' di Calais

Così è chiamato il campo dove bivaccano centinaia di migranti, in attesa del prossimo tentativo di raggiungere Londra attraverso l'Eurotunnel [REPORTAGE]

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 agosto 2015 - 21:36

A Calais è emergenza migranti ormai da settimane. Ogni giorno centinaia di persone tentano di raggiungere Londra introducendosi clandestinamente nel Tunnel della Manica, nella speranza di trovare un lavoro al di là del mare.

Di notte, scavalcano le recinzioni e danno l'assalto ai tir in transito. Di giorno, bivaccano in un campo fatiscente, privo delle minime condizioni igienico-sanitarie.

Dalla 'giungla' -così la chiamano- il reportage di Lorenzo Amuso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.