Navigation

Un tunnel da Tijuana a San Diego

È stato scavato con cura, è lungo oltre 1,3 chilometri ed è dotato di ventilazione, elettricità, di rotaie e di un sistema di carrelli e di montacarichi, per trasportare droga e altre merci di contrabbando fra il Messico e gli Stati Uniti.

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 gennaio 2020 - 13:04
tvsvizzera.it/fra con RSI
La galleria scovata tra Tijuana e San Diego lunga 1.3 Km. Keystone / Us Customs And Border Protection

Una galleria dotata di ventilazione, elettricità, rotaie e di un sistema di carrelli e di montacarichi, per trasportare droga e altre merci di contrabbando fra il Messico e gli Stati Uniti: il tunnel dei narcos è stato scoperto dagli agenti federali americani e partendo da Tijuana, nella Baja California messicana, a circa 100 metri a sud del confine, entrava all'interno della città californiana di San Diego.

È il più lungo tunnel mai scoperto, perlomeno lungo il confine sudoccidentale.

"La sofisticatezza della struttura dimostra la determinazione e le risorse pecuniarie dei cartelli della droga", ha spiegato - citato da Cnn e da altri media internazionali - l'agente speciale John W. Callery della Drug Enforcement Administration (Dea).

Il tunnel è situato circa 21 metri sottoterra, è alto circa 170 cm e largo 70. È stato scoperto già nel mese d'agosto 2019 ma la notizia è stata resa pubblica solo in questi giorni.

Ecco le immagini della galleria nel servizio del Tg.

Contenuto esterno



Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?