Navigation

La Turchia attacca Isis (ma anche i curdi)

Cambio di rotta verso il Califfato, ma ora è a rischio la tregua con i ribelli interni

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 luglio 2015 - 14:54

La Turchia ha intensificato nella notte e questa mattina le operazioni contro lo Stato Islamico e i ribelli curdi del PKK, con una serie di raid aerei e arresti mirati. Un deciso cambio di rotta, dunque, rispetto alla politica esitante nei confronti del Califfato. Ma anche un pugno di ferro contro i ribelli curdi, che rischia di mandare in frantumi il fragile processo di pace iniziato tre anni fa.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?