Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Francia, il Front National si impone alle regionali

L'estrema destra regista il 30,8% delle preferenze secondo gli exit poll - Le due Le Pen prime nelle rispettive regioni

Il Front National, secondo i primi sondaggi all'uscita dei seggi, è arrivato in testa al primo turno delle elezioni regionali in Francia, dove registrerebbe il 30,8% delle preferenze.

Il partito di estrema destra si è posizionato primo in almeno sei regioni su 13 e avrebbe staccato di netto il Partito socialista del presidente François Hollande in tre regioni chiave: nel Nord-Pas-de-Calais, dove la presidente Marine Le Pen era candidata in prima persona, in Provenza-Alpi-Costa azzurra, dove la formazione è stata trainata dalla giovane nipote della leader Marion Maréchal Le Pen e nell' Alsace-Champagne-Ardennes-Lorraine (est), con lo stratega del partito Florian Philippot.

Marine Le Pen avrebbe ottenuto tra il 40,3 e il 43% dei suffragi; l'opposizione di destra tra il 24 e il 25%, mentre i socialisti solo il 18-18,4%. Ancora migliore il risultato della nipote, accreditata al 41,2-41,9% (la destra è ferma al 26-26%; i socialisti oscillano tra il 15,8 e il 18,1%).

Sono stati 44,6 milioni gli elettori chiamati alle urne, ma l'affluenza si è attestata intorno al 50%, in aumento rispetto al 2010.

Un secondo turno di votazione è previsto per il 13 dicembre. Le elezioni si sono tenute sotto lo stato di emergenza decretato all'indomani degli attentati di Parigi del 13 novembre. I giorni seguenti agli attacchi, Marine Le Pen aveva tenuto un profilo piuttosto basso, salvo poi cavalcare il tema della sicurezza e affermare che senza il Front National gli islamici radicali avrebbero preso il potere nel paese, imponendo la sharia.

RSIonline

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×