Navigation

Eternit: annullata la condanna

La protesta, a Roma, dei parenti delle vittime francesi dell'amianto keystone

La Cassazione ha dichiarato prescritto il reato per il magnate svizzero Stephan Schmidheiny

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 novembre 2014 - 19:09

La Corte di Cassazione ha annullato senza rinvio, dichiarando prescritto il reato, la sentenza di condanna per il magnate svizzero Stephan Schmidheiny nel maxiprocesso Eternit. Sono stati annullati anche i risarcimenti per le vittime.

I dettagliLink esterno su www.rsi.ch/newsLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.