Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Attacco terroristico a Bruxelles, più di 30 morti e centinaia di feriti

Due bombe all'aeroporto; attaccate anche stazioni della metro. Bilancio provvisorio di 34 morti e 150 feriti circa

Martedì mattina a Bruxelles, una serie di esplosioni ha causato un bilancio ancora provvisorio di almeno 26 morti e decine di feriti. La procura federale parla apertamente di attacco terroristico. Nello specifico, due esplosioni si sono verificate poco dopo le 8.00 nella hall Partenze dell'aeroporto di Bruxelles-Zaventem. Un terza bomba inesplosa è stata trovata e disinnescata dalle forze dell'ordine.

Attaccata da un kamikaze anche la stazione della metropolitana di Maelbeek.

Il capo del Governo regionale di Bruxelles, Rudi Vervoort, ha confermato che è stato posto in atto il piano di gestione delle situazioni di catastrofe.

Schneider-Ammann: "Pensiero alle vittime"

Il presidente della Confederazione Johann Schneider-Ammann ha espresso tramite Twitter il suo sconcerto riguardo alle esplosioni verificatesi questa mattina a Bruxelles. "I nostri pensieri vanno alle vittime a alle loro famiglie", si legge sul social network.

12.20 Il cordoglio di Norman Gobbi

Norman Gobbi, presidente del Governo ticinese, esprime cordoglio per le vittime e per il popolo belga. Si tratta, ha detto, di "una guerra asimmetrica che sta colpendo soprattutto i grandi centri europei non ci deve lasciare indifferenti perché anche le zone periferiche come il canton Ticino potrebbero essere toccate".

Segui gli aggiornamenti in diretta sul sito di RSI.CHLink esterno

×