Assalto con la sciabola in una scuola in Finlandia

La polizia giunta sul luogo del delitto a Kuopio (Finlandia).

L'edificio a Kuopio teatro dell'attacco con la sciabola da parte di un 25enne finlandese.

Keystone


Una persona di sesso femminile è morta e altre dieci sono rimaste ferite (di cui una in modo grave) in un attacco sferrato in un liceo professionale di Kuopio, località centro-orientale della Finlandia.

L'assalitore armato di sciabola è stato arrestato dalla polizia che ha fatto uso delle armi, secondo quanto hanno precisato le forze dell'ordine, per neutralizzarlo.


Al momento non si hanno indicazioni chiare sui dettagli del delitto e sulle motivazioni del fermato, un cittadino finlandese nato nel 1994 che risulta iscritto nell'istituto di formazione. Secondo in media locali l'assalitore, che figura tra i feriti, ha fatto irruzione nel corso della mattinata in una classe dell'istituto scolastico.

"Ha colpito una ragazza al collo con una sciabola e l'ha pugnalata all'addome", ha raccontato un testimone alla stampa, aggiungendo che il giovane avrebbe anche lanciato un ordigno incendiario.


Benché i crimini violenti siano relativamente rari nel paese nordico che conta 5,4 milioni di aitanti, la Finlandia è stata teatro di due stragi in istituti scolastici alla fine degli anni 2000. Nel 2007 un diciottenne aveva freddato sette studenti e la direttrice di un liceo a Tuusula, a nord di Helsinki, prima di suicidarsi. Nel settembre 2008 uno allievo ha ucciso dieci persone in un liceo professionale a Kauhajoki (ovest), prima di porre fine alla sua esistenza.

Per contro nell'agosto 2017 un richiedente asilo marocchino di 22 anni aveva pugnalato a morte due donne e ne ha ferite altre otto a Turku (sudest). Nel successivo processo all'aggressore è stato inflitto il carcere a vita per omicidio di stampo terroristico.

Parole chiave