Navigation

Allarme sicurezza in Egitto

Scontri tra esercito e ribelli: il bilancio ufficiale è di "almeno 100 miliziani uccisi e 17 morti tra i soldati", ma altre fonti parlano di almeno 70 fra militari e civili uccisi

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 luglio 2015 - 12:47

È allarme sicurezza in Egitto. Dopo gli scontri di ieri tra esercito e ribelli islamisti nel Sinai che secondo il bilancio ufficiale è di "almeno 100 miliziani uccisi e 17 morti tra i soldati", ma altre fonti parlano di almeno 70 fra militari e civili uccisi. Difficile verificare, ma il bilancio è tra i più gravi degli ultimi anni.

Intanto governo egiziano approva nuove leggi antiterrorismo e prosegue nella sua repressione contro la Fratellanza musulmana - che intanto lancia un appello alla sollevazione...

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.